Al via “IoBio Trapani-Erice, Io mangio bene e tu?”

Si tratta di un progetto sull’agricoltura biologica rivolto alle scuole

Al via “IoBio Trapani-Erice, Io mangio bene e tu?”, una campagna di informazione, divulgazione e comunicazione in materia di agricoltura biologica rivolta alle quinte classi di alcune scuole primarie del territorio trapanese ed ericino con la collaborazione di docenti e testimonial. Una attività fortemente voluta dalla Regione Siciliana, in linea con la promozione disposta, su questi, temi dall’assessorato all’Agricoltura.

Questa mattina, negli spazi dell’Istituto Comprensivo “G. Pagoto”, di Casa Santa Erice, sono intervenuti: Massimo Marino, presidente dell’emittente televisiva Telesud, Lina Stabile, coordinatrice del progetto, Filippo Salerno, agronomo e responsabile scientifico del progetto, Noemi Marcantonio, delegato del dirigente dell’Istituto Comprensivo “G. Pagoto”, Ornella Cottone, dirigente dell’Istituto Comprensivo “Bassi – Catalano”, e Maria Laura Lombardo, dirigente dell’Istituto Comprensivo “E. Pertini”. Sono intervenuti, inoltre, anche i testimonial del progetto: l’enogastronauta Peppe Giuffrè, Giovanna Tranchida, nutrizionista, Biagio Barbagallo, agronomo e docente, Massimo Piacentino, delegato regionale di Coldiretti Giovani Impresa Sicilia.

Il progetto IoBio Trapani – Erice, ideato e prodotto dal Gruppo Editoriale “Telesud”, ha voluto coinvolgere alcune scuole del territorio: gli Istituti Comprensivi “Bassi – Catalano”, “E. Pertini”, “G. Pagoto”. Obiettivo di “IoBio Trapani-Erice” è quello di promuovere il consumo di prodotti biologici e sostenibili per l’ambiente, a casa e nelle mense, favorire una corretta informazione sui principi della sostenibilità dell’agricoltura biologica, dell’educazione alimentare e della conoscenza del territorio, nonché del rispetto del cibo e della riduzione degli sprechi alimentari. Saranno affrontati anche contenuti di informazione sugli aspetti storici e culturali ed elementi per riconoscere l’origine e la qualità dei prodotti agroalimentari, con particolare attenzione alle produzioni locali e al metodo di produzione biologico.

I testimonial terranno workshop tematici programmati e organizzati in collaborazione con gli istituti ospitanti per rendere partecipi i giovanissimi studenti su una giusta alimentazione, sulla dieta mediterranea e sul biologico che si produce in Sicilia. Ciascuna classe coinvolta parteciperà attivamente con il supporto degli insegnanti e realizzerà un elaborato (disegno, presentazione, vignetta, video, recital, poesia) individuale o di gruppo incentrato sui contenuti appresi durante i workshop. Tutte le attività del progetto saranno documentate con foto, video e diffuse su Telesud e su altri media della Sicilia Occidentale. Ai giovanissimi, infine, sarà consegnato un dvd con tutto il materiale prodotto.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk