giovedì, Febbraio 22, 2024

Al via a Favignana la Summer School con Romano Prodi

“Il Mediterraneo può tornare a essere protagonista con i giovani e le Università”

Con l’intervento di Romano Prodi si è aperta ieri, all’ex Stabilimento Florio di Favignana, l’ottava edizione della Summer School di storia e politica “Planet, women, peace”, organizzata dall’Università di Palermo con il patrocinio del Comune e di importanti Istituzioni.

L’ex presidente del Consiglio e della Commissione Europea ha affrontato alcune questioni cruciali del momento, dalla guerra in Ucraina alla crisi energetica, temi caldi dell’agenda politica italiana e internazionale. “Bisogna porre fine a questa orrenda guerra”, ha detto Prodi. “Ciò potrà avvenire solo se ci sarà un accordo tra gli Stati Uniti e la Cina”. Un’eventualità che, secondo l’ex presidente del Consiglio, richiederebbe un rinnovamento della politica europea, con il superamento dei nazionalismi, “per costituire in qualche modo un bilanciamento tra queste due forze”. Uno scenario in cui il Mediterraneo, ha detto Prodi, può tornare a svolgere un ruolo decisivo: “Bisogna puntare sui giovani e sull’Università. Se noi facessimo, come ho proposto, trenta Università miste ugualitarie, con una sede al sud e una al nord, tanti studenti del sud e del nord, tanti professori del sud e del nord, tanti anni di studio al sud e al nord, porremmo le basi per un cambiamento radicale. Quando abbiamo cinquecentomila ragazzi che hanno studiato assieme il Mediterraneo ritorna a essere un mare di pace e il Mezzogiorno italiano, e soprattutto la Sicilia, non hanno più difronte a loro il niente ma qualcosa che li aiuti per lo sviluppo”.

La Summer School proseguirà fino a sabato con interventi di docenti ed esperti chiamati a confrontarsi sui principali temi di geopolitica.
“Abbiamo deciso di svolgere questa edizione a Favignana perché è un luogo che si presta a realizzare delle prospettive di dialogo tra giovani e Università del Mediterraneo”, spiega Giorgio Scichilone, direttore scientifico della Summer School. “L’Amministrazione comunale ci ha dato le migliori garanzie e condizioni per ospitare studenti e docenti provenienti da tutte le parti d’Italia e auspichiamo che questo sia solo l’inizio di un lungo percorso”.

“Oggi è stato un momento importante per l’Università di Palermo e la Sicilia e Favignana in particolare”, ha detto Enrico Napoli, prorettore vicario dell’Università di Palermo. “Il presidente Prodi ha voluto essere presente dando con la sua esperienza e la sua competenza un punto di vista estremamente interessante che ha permesso ai giovani dottorandi di questa scuola di avere un’occasione fondamentale di crescita culturale e scientifica”.

“Ringraziamo l’Università di Palermo e il Polo universitario di Trapani per avere scelto Favignana e l’ex Stabilimento Florio per l’ottava edizione della Summer School”, dice il sindaco Francesco Forgione. “Quale luogo, se non questo, il cuore del Mediterraneo, per discutere di come il mondo sta cambiando, di come la cultura deve mettersi al servizio di nuovi percorsi e itinerari di dialogo e di pace tra i popoli e gli Stati? In un momento in cui la guerra sembra essere un destino ineluttabile non possiamo rassegnarci a questo e la cultura, la formazione, l’Università devono servire soprattutto a ricostruire una identità che abbia al centro una politica internazionale di pace”.

‘a Scurata d’Inverno a Marsala: in scena “La Grande Famille” [AUDIO]

Giacomo Frazzitta ci presenta la piece teatrale ispirata alla storia della famiglia Pellegrino, in scena al Teatro Sollima Sabato 24 e Domenica 25 febbraio 2024

Trapani, buona la seconda

Quattro gol contro il Fulgatore. L'analisi di Francesco Rinaudo
Questa la data del primo match point per i granata che coincide con lo scontro diretto
Avviato processo di digitalizzazione con nuovi servizi

Lucca Comics & Games: un luogo per il dialogo e le differenze

314.220 biglietti venduti, più di 700 espositori, centinaia di ospiti da tutto il mondo

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 5]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
All'evento ha partecipato anche la docente referente del liceo dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, Monica Fulloni
L'assessore regionale Sammartino: «Presto il bando per i danni da peronospora»
"È fondamentale promuovere l'importanza dello sport paralimpico e combattere discriminazioni e stereotipi" ha affermato la neo delegata
Lo spettacolo di giovedì sarà ricco di battute, sketch e riflessioni

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

“Dottore, ho l’ansia sociale? Perché non riesco a parlare in pubblico o a dire...

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Non siamo quelli contrari allo sviluppo economico della città, né coloro a cui fare lezioncine di morale e politica"
Il corso di laurea verrà presentato nell’ambito della presentazione dell’Osservatorio sulla burocrazia, che si terrà il prossimo 4 marzo a Palermo
Il comico palermitano torna in scena con il suo nuovo spettacolo
"Questa vittoria rappresenta un simbolo di unità e coesione per la nostra comunità"
È allarme per gli effetti negativi dell'uso sconsiderato di smartphone, videogiochi e altri dispositivi digitali da parte di bambini e adolescenti

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Mangiar sano

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re