Al “Red Head Sicily” l’orgoglio dei rossi non conosce età

"Per noi è stata la prima volta del raduno su una spiaggia – ha detto Enrico Malato, vice presidente dell’associazione organizzatrice – e l’occasione è stata molto apprezzata dai partecipanti"

Da Vito, bambino di 6 mesi eletto mascotte dell’evento a Giovanni Palumbo, 62 anni: l’orgoglio dei rossi non conosce età. La quarta edizione di “Red Head Sicily”, quest’anno svoltasi al lido “Monnalisa beach” di Tre Fontane, a Campobello di Mazara, ha visto la partecipazione di 50 persone coi capelli rossi provenienti da ogni parte della Sicilia (Belpasso, Misterbianco, Alcamo, San Giuseppe Jato, Palermo, Bagheria, Caltagirone, Catania).

L’occasione della reunion tra chi è nato rosso naturale è stato il raduno che ogni anno Enrico Malato, Max Firreri e Filippo Peralta organizzano in Sicilia: le prime due edizioni a Favignana, la terza a Marsala e quest’anno sulla spiaggia di Tre Fontane, bandiera verde assegnata dall’Associazione nazionale pediatri.

«Per noi è stata la prima volta del raduno su una spiaggia – ha detto Enrico Malato, vice presidente dell’associazione organizzatrice – e l’occasione è stata molto apprezzata dai partecipanti che hanno avuto la possibilità di godersi una giornata di splendido mare». È stato lo stesso Malato a spiegare il valore sociale del raduno: «I rossi siamo sempre stati visti come “mal pelo” – dice Malato – soprattutto nell’età dell’adolescenza. Oggi questo raduno per noi è l’occasione per affermare l’orgoglio di essere felicemente rossi e, soprattutto, di non essere soli». Per la prima volta nelle 4 edizioni, “Red Head Sicily” quest’anno si è gemellata con “Red Head Days”, l’omonimo festival che si svolge a Tilburg, nei Paesi Bassi. Le due comunità a distanza di 2.000 km si sono visti grazie a un collegamento video tra la spiaggia di Tre Fontane e il Rail Park di Tilburg. Per l’intera giornata al lido “Monnalisa beach” i rossi naturali siciliani hanno partecipato ai giochi senza frontiere, con l’animazione dello staff di “Radio Azimut Network” e la partecipazione straordinaria dell’attore Fabrizio Bracconeri.