Al Museo Pepoli di Trapani si presenta libro sugli itinerari preistorici

La guida, pensata oltre che per gli studiosi, per i turisti e i cultori del trekking offre una sequenza di itinerari percorribili in auto, in bicicletta o a piedi evidenziando quanto di interessante i luoghi possono mostrare anche in termini di bellezze paesaggistiche

Quali erano i principali siti archeologici della preistoria della Valle del Belice? E come possiamo visitare oggi i resti degli antichi insediamenti per conoscerne la storia?

Oggi, venerdì 13 gennaio alle 17,30 al Museo regionale “Agostino Pepoli” di Trapani, verrà presentato il volume “Itinerari culturali preistorici nella Valle del Belice”, a cura di Vito Zarzana, edito dall’Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana.

Il volume, realizzato in doppia lingua (italiano e inglese) offre una mappatura capillare dei principali siti preistorici che si trovano nella Valle del Belice, evidenziandone le peculiarità, anche di carattere ambientale e paesaggistico, e delineando anche itinerari culturali. Per ciascun sito è stata predisposta una scheda descrittiva corredata di notizie di carattere storico e scientifico-naturalistico, di fotografie a colori e di ogni utile informazione sui percorsi e i tempi di percorrenza.

“La storia più antica della Sicilia è ancora poco conosciuta. Attraverso questa pubblicazione che prende in considerazione i siti archeologici minori e più fragili – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Elvira Amata – abbiamo voluto fornire uno strumento di conoscenza utile a quanti vorranno scoprire, attraverso il territorio, il cuore più antico della nostra Terra. Non un libro che parli agli studiosi, ma una guida di facile consultazione in cui la scientificità del dato storico è accompagnato da informazioni pratiche per raggiungere e fruire al meglio dei luoghi”.

La guida, pensata oltre che per gli studiosi, per i turisti e i cultori del trekking offre una sequenza di itinerari percorribili in auto, in bicicletta o a piedi evidenziando quanto di interessante i luoghi possono mostrare anche in termini di bellezze paesaggistiche.

La pubblicazione sarà presentata da Antonino Filippi, esperto di archeologia preistorica alla presenza della direttrice del Museo Pepoli, Anna Maria Parrinello, della Soprintendente dei Beni Culturali di Trapani, Mimma Fontana, dell’assessore dei Beni culturali di Trapani, Rosalia D’Alì, di Valeria Li Vigni, presidente della Fondazione Sebastiano Tusa (che ha firmato anche la prefazione) e del giornalista Maurizio Marchese.

L’evento, patrocinato dal Comune di Trapani, è stato promosso in collaborazione con la Fondazione Sebastiano Tusa, l’associazione “Prima Archeologia” e i club Rotary del territorio.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno