Al Festival del noir mediterraneo di Favignana una serata di paura con il re del thriller italiano Donato Carrisi

“Quella che racconto io nei miei libri è una paura che il lettore già conosce"

È considerato il maestro del thriller italiano. Donato Carrisi, scrittore di successo, autore di numerosi best seller tradotti in oltre trenta lingue, regista e sceneggiatore di serie televisive e film, conosce la paura, quella ancestrale, che ti entra nella pancia, ti afferra dall’interno e ti fa precipitare in una voragine buia.

“La paura è dentro di noi”, ha spiegato ieri nel corso del Festival del noir mediterraneo “Come è profondo il mare”, organizzato dal Comune di Favignana, in corso in questi giorni all’ex Stabilimento Florio. “Quella che racconto io nei miei libri è una paura che il lettore già conosce. Io vado a pescare nel cuore di chi mi legge una paura familiare, magari appresa nell’infanzia. Noi veniamo al mondo spaventati. I neonati piangono quando nascono, poi vengono consolati dall’amore materno. Noi pensiamo di avere superato le nostre paure dell’infanzia, invece ce le portiamo appresso, sono dentro di noi, magari si sono anche trasformate, non le riconosciamo più, io le riporto alle origini”.

Rispondendo alle domande di Giancarlo De Cataldo, curatore della rassegna, Carrisi ha svelato alcuni trucchi del mestiere di giallista.
“La paura si costruisce artificialmente. Ci sono delle tecniche. Una delle più comuni è prendere qualcosa di puro, di innocente e trasformarlo attraverso il racconto in qualcosa di spaventoso. Faccio un esempio. Non c’è suono più bello della risata di un bambino, tranne se la senti di notte, sei solo in casa e non hai figli. È cosi che si costruisce la paura”.

Un sentimento forte, ha spiegato Donato Carrisi, capace di scatenare grandi emozioni e turbamenti: “La paura è un sentimento nobilissimo. È l’unico, insieme con l’amore, che ci fa battere il cuore. Non ci emozioniamo allo stesso modo per nient’altro. Amore e paura sono molto simili. Da un punto di vista narrativo, per risultare interessanti bisogna utilizzare lo stesso costrutto, hanno bisogno entrambi di una vittima e di un carnefice. Attraverso il thriller si possono raccontare tantissime cose. Quello che noi giallisti non facciamo è avere uno scopo educativo, pedagogico, non mettiamo mai una morale in ciò che scriviamo e, soprattutto, non mettiamo noi stessi. Il lettore non leggerà mai un nostro libro sentendo la nostra voce nelle orecchie come capita a volte con altri autori che sono più letterari”.

Il festival del noir mediterraneo proseguirà oggi con il quarto incontro. Dopo Savatteri, Genisi e Carrisi, arriverà Diego De Silva, altro scrittore, drammaturgo e sceneggiatore di grande successo. L’inizio dell’incontro è previsto per le ore 21.30. L’ingresso è libero.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Da martedì 16 la prima fase riservata agli abbonati
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio