Akragas-Trapani, Daspo per due tifosi granata

Si tratta di un 21enne e di una 32enne

Il questore di Agrigento ha adottato due provvedimenti di Daspo per un giovane di 21 anni e una donna di 32 anni che, quindi, non potranno accedere ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive, rispettivamente, per 4 anni e 6 anni.

Le due misure scaturiscono dall’attività investigativa condotta dalla Digos della Questura di Agrigento che ha permesso di individuare diversi soggetti, tra cui i due, entrambi residenti a Erice, che si sarebbero resi responsabili di condotte pericolose durante la partita tra Akragas e Trapani giocatasi lo scorso 1 ottobre.

Il 21enne, durante lo svolgimento della partita, avrebbe prima acceso un fumogeno e poi avrebbe lanciato un petardo verso il rettangolo di gioco rischiando di colpire gli steward e i poliziotti a bordo campo. La donna, invece, già gravata da un precedente provvedimento di Daspo, con toni ed atteggiamenti aggressivi, incitava alla violenza e, nel contempo, avrebbe lanciato una bottiglietta in campo. Per quest’ultima, inoltre, il gip di Agrigento sarà chiamato a convalidare la prescrizione dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria durante lo svolgimento delle partite del Trapani. La Questura sta eseguendo ulteriori attività per identificare altri tifosi che avrebbero messo in atto analoghe condotte gravemente antisportive e pericolose.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Sono il 51enne Francesco Marchese, la 43enne Giuseppa Valentina Piccione e la 43enne Donatella Ingardia
Non metteva post pubblici, ma utilizzava molto la messaggistica privata
Sabato 28 e domenica 29 aprile nella piazza ex Mercato del pesce
"Su altre opere candidate dal Comune di Trapani si aprirà un tavolo di confronto con la governance della ZES"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Gli studenti di alcune scuole primarie parteciperanno ad una visita teatralizzata
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore