Ai domiciliari, maltratta e minaccia la moglie” carcere per un 36enne

Il provvedimento emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Trapani è stato eseguito dai Carabinieri

Un 36enne di Mazara del Vallo è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione del provvedimento emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Trapani che ha sostituito la misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere.

L’uomo, infatti, mentre si trovava ristretto nella sua abitazione per reati in materia di sostanze stupefacenti, avrebbe maltrattato la moglie, aggredendola fisicamente e verbalmente e minacciandola di morte. Queste circostanze hanno indotto la donna a chiedere l’intervento dei militari dell’Arma presso l’abitazione familiare.

Valutate le risultanze delle indagini esperite dai militari dell’Arma, il giudice di sorveglianza ha ritenuto necessaria l’emissione di un provvedimento più afflittivo. Al termine delle formalità di rito, pertanto, l’uomo è stato condotto alla Casasa circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani.