“Agire l’accoglienza – Liberi di scegliere se migrare o restare”, dibattito a Trapani per la Giornata Mondiale del Rifugiato

Iniziativa della cooperativa sociale Badia Grande

La scelta forzata di chi parte, i rischi del viaggio per inseguire un sogno, l’empowerment di chi resta dopo le difficoltà di ambientamento in un contesto socio culturale diverso dal proprio, il diritto alla salute, ed ancora le attività del terzo settore per favorire l’integrazione e l’inclusione dei soggetti fragili ed il ruolo di Trapani quale città dell’accoglienza con un progetto importante: l’apertura di un corso di medicina internazionale che guarda verso l’Africa.

Questi i temi al centro del dibattito sul tema “Agire l’accoglienza – Liberi di scegliere se migrare o restare” che si è svolto ieri a Trapani, nello spazio davanti alla Torre di Ligny in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2023.

Al dibattito, moderato dalla giornalista Ninni Cannizzo, sono intervenuti Maurizio Molinari, capo Ufficio Stampa del Parlamento Europeo in Italia, Annamaria Fantauzzi, etnopsicologa e docente all’Università di Torino, Francesco Torre, presidente del Consorzio Universitario di Trapani, Antonio Sparaco, responsabile del Centro Salute Globale dell’Asp Trapani e Coordinatore Rete SAHNI, Pasquale Guarnotta, dell’associazione Ermes, e il fotoreporter Francesco Bellina che, attraverso i suoi scatti, ha testimoniato il dramma dell’immigrazione partendo proprio dai luoghi da cui si fugge a causa di povertà, persecuzioni e guerre.

All’incontro hanno partecipato il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida e l’assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Virzì, il sindaco di Salemi Domenico Venuti e gli assessori comunali di Custonaci Maria Pia Castiglione e Nicola Santoro.

Nella seconda parte della manifestazione, al tramonto, i presenti hanno potuto apprezzare l’esibizione di sand art a cura dell’artista Lilian Russo che, accompagnata dalla voce narrante di una migrante ospite del SAI di Marsala, con sede a Vita, ha disegnato il dramma di chi è costretto a fuggire dalla propria terra, affrontando un difficilissimo viaggio in mare che spesso comporta la perdita di vita umane.

Al termine, un gruppo di giovanissimi immigrati, assieme agli operatori della cooperativa “Badia Grande”, ha liberato in cielo alcune lanterne per lanciare simbolicamente un messaggio di speranza, accoglienza e fratellanza e per ribadire il valore di ciascun essere umano.
Infine, spazio alla musica con le suggestioni reggae del concerto di Jaka.

La manifestazione di ieri ha concluso una settimana di eventi che la cooperativa sociale Badia Grande ha promosso in sinergia con i Comuni dove hanno sede i progetti della Rete SAI e con le associazioni del territorio per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A disposizione 1.377.800 euro per aumentare la dotazione idrica totale di 150 litri al secondo
Ancora grandi soddisfazioni per le atlete della Venus ASD allenate da Ida Bruno che grazie alle qualificazioni ottenute ai Campionati Regionali, hanno disputato nel weekend 31 maggio – 2 giugno la fase nazionale di Coppa Italia e il Campionato Italiano di serie B e C della FederTwirling a Montegrotto...
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola