Accordo tra Regione e Parco di Pantelleria per la valorizzazione dei siti archeologici dell’isola

L'intesa è stata sottoscritta oggi tra l’assessore dei Beni culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà e il presidente del Parco nazionale di Pantelleria, Salvatore Gabriele

Valorizzazione dei siti archeologici di Pantelleria, con attività di manutenzione, e realizzazione di un capillare programma di interventi e iniziative per garantire la massima fruizione delle aree dell’isola. Questo il succo dell’accordo di collaborazione firmato tra l’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana e l’Ente Parco nazionale dell’Isola di Pantelleria.

L’intesa, della durata di cinque anni, è stata sottoscritta stamattina tra l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà e il presidente del Parco nazionale di Pantelleria, Salvatore Gabriele. Presenti anche il direttore del Parco archeologico di Selinunte Cave di Cusa e Pantelleria, Bernardo Agró, l’archeologo Roberto La Rocca, commissario straordinario dello stesso Parco, e il direttore del Parco nazionale, Antonio Parrinello.

“È un accordo – sottolinea l’assessore Alberto Samonà – che mette finalmente in rete i due Parchi, quello nazionale e quello archeologico, che hanno in comune la sorte di uno stesso territorio, molto prezioso sotto l’aspetto sia delle testimonianze storiche che dell’unicità naturalistica e paesaggistica. Si tratta di un importante momento di collaborazione istituzionale nell’interesse del territorio e per la migliore fruizione di luoghi unici, ma per anni poco valorizzati. L’azione congiunta amplificherà, inoltre, le possibilità di sviluppo turistico-culturale dell’isola di Pantelleria aprendo anche a una nuova stagione di promozione attraverso iniziative e progetti da realizzare anche con Università ed Enti di ricerca. Per il governo regionale, la cura delle aree archeologiche è fondamentale, perché queste raccontano la nostra storia e sono un biglietto da visita straordinario che qualifica l’azione culturale della Sicilia”.

“L’iniziativa – commenta il presidente del Parco Nazionale Salvatore Gabriele – si inserisce in una più ampia collaborazione tra Istituzioni a garanzia della tutela del patrimonio culturale dell’isola. L’area archeologica regionale ricade all’interno dell’Area 1 del Parco e il nostro obiettivo non è in alcun modo sostituirsi al Parco al Archeologico ma, grazie all’accordo sottoscritto, ognuno per le proprie competenze, potremo avviare insieme nuovi progetti e iniziative per la maggiore tutela e valorizzazione del territorio, sui quali eventualmente coinvolgere anche l’amministrazione comunale. Vogliamo, infatti, integrare le migliori energie per armonizzare lo sviluppo dell’Isola e promuovere un turismo consapevole e sostenibile”.

“In questi giorni completeremo le procedure per l’affidamento dei lavori relativi all’infrastrutturazione dei siti demaniali dell’acropoli, dei Sesi e di Scauri. E anche il lago di Venere sarà interessato da interventi che daranno vita ad una più agevole fruizione dei siti da parte dei visitatori – spiega il direttore del Parco Archeologico Bernardo Agrò – . La fondamentale convenzione sottoscritta oggi con il Parco Nazionale di Pantelleria, che integra l’accordo di valorizzazione stipulato con l’amministrazione comunale di Pantelleria, costituisce un importante strumento che andrà ad incrementare l’offerta culturale che persegue, come obiettivo dominante, la valorizzazione e la promozione dell’isola. Con l’accordo di oggi si dà corpo all’azione di organizzazione e funzionalità dei numerosi i siti e luoghi culturali in gestione al Parco archeologico di Selinunte”.
Tra le iniziative che saranno attuate sono previsti anche interventi di pulitura e diserbo dei siti archeologici, di predisposizione di una segnaletica con cartelli che indichino le aree dell’isola, di complessiva promozione dei siti.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno