A tre anni dal ferimento a Parigi, Angela Grignano continua la sua battaglia con l’ottimismo della volontà [VIDEO]

Continua la battaglia della giovane trapanese per ottenere giustizia e per realizzare i suoi sogni

Sopravvissuta all’esplosione di Parigi del 12 gennaio 2019, otto interventi chirurgici per ricostruire una gamba che da ormai tre anni non le dà tregua e una richiesta di risarcimento danni ancora in sospeso. La storia della 27enne Angela Grignano, che vive con la sua famiglia nella frazione di Xitta, a Trapani – e non solo – la conosciamo bene e in questo tempo abbiamo imparato a conoscere e ad apprezzare il coraggio e la positività di questa giovane.

Ma anche i più forti hanno bisogno di sentire il supporto e l’amore per andare avanti, specie se il tortuoso percorso che la vita le ha messo davanti non si è ancora concluso e le possono essere ancora tante.

Angela volerà per l’ennesima volta nella capitale francese per partecipare, il 12 gennaio, alla manifestazione in ricordo delle vittime dell’esplosione e per unire la sua alle voci delle altre persone che chiedono il giusto risarcimento per i danni riportati in quel tragico evento. Il viaggio a Parigi sarà anche l’occasione per fare il punto sulla sua situazione sanitaria, per capire cosa e come poter fare per migliorare l’attuale condizione di caviglia e piede che, a causa della innaturale posizione assunta, le impediscono di camminare, se non per brevi tratti e le causano scompensi destinati a peggiorare con il passare del tempo.
Ecco cosa ci ha detto in questa intervista andata in diretta sulla nostra pagina Facebook. GUARDA IL VIDEO