‘A Scurata: oggi 5 agosto “Il Castello delle uova” in concerto [AUDIO]

Ne parliamo con Salvatore Sinatra fondatore del gruppo "Castello delle uova" che torna a mostrarsi live per raccontare dei bombardamenti di Marsala del 1943, del martirio del sindacalista Vito Pipitone e della crisi economica del 2008

Continua la rassegna culturale e musicale ‘A Scurata: Questa sera 5 agosto alle 19:30 il palco del teatro a mare “Pellegrino 1880” accoglierà il gruppo “Il Castello delle uova” – band post rock – che, torna a mostrarsi al tramonto per raccontare dei bombardamenti di Marsala del 1943, del martirio del sindacalista Vito Pipitone e della crisi economica del 2008. Un viaggio musicale e narrativo che apre spazi di riflessione in maniera estremamente godibile e fluida. Questa è l’intervista che Salvatore Sinatra fondatore della band, nonchè presidente del Mac, il Movimento Artistico Culturale Città di Marsala, ha rilasciato alla redazione di Trapanisì.it per raccontarci in anteprima cosa accadrà questa sera. Per ascoltare schiaccia PLAY:

La musica diviene strumento di analisi della condizione del mondo, politica, lucida eppure, psichedelica e a tratti onirica. Un viaggio tra tempo e spazio dove crisi mondiali e soluzioni si incontrano tra note evocative ed effetti sonori, in un discorso musicale che è illuminante e apre spazi di confronto e riflessione. A esibirsi saranno: Abele Gallo, batteria; Pietro Li Causi, chitarre; Benny Marano, voce recitante; Ambra Rinaldo, basso; Salvatore Sinatra, piano elettrico e tastiere; insieme a Ninni Arini.

“Dopo avere compiuto, nel 2001 la scelta drastica della “asparizione” – spiegano i musicisti – che ci aveva portato a lasciare le scene fisiche, ritorniamo sul palco”. Se adesso il gruppo sceglie di riapparire dal vivo in occasione della Scurata è perché per la prima volta vuole raccontare i bombardamenti di Marsala del 1943, il martirio del sindacalista Vito Pipitone, l’impatto della crisi del 2008”. Info e biglietti su: www.scurata.it. Biglietti 15 euro zona A – 12 euro zona B.

“Tutto scaturisce da un’immagine – spiega Pietro Li Causi – quella della città di Philadelphia dopo la crisi economica del 2008 (crisi in realtà mai finita) con tutte le saracinesche chiuse. Desolazione, senso della fine. Quest’immagine mi ha riportato alla mente le immagini di Marsala dopo il bombardamento del 1943. Macerie, un paese devastato. La soluzione potrebbe essere la comunità. Da qui la testimonianza dell’operato di Vito Pipitone, sindacalista della Federterra ucciso dalla mafia nel 1947. Di lui sentiremo attraverso la voce di un testimone: Gaspare Li Causi che lo conobbe e con lui partecipò all’occupazione dei terreni incolti come previsto dalla legge Gullo”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano