‘A Scurata: martedì 16 agosto il concerto “Io sono io… Modugno”

Un Modugno intimo, eppure ironico, vicino a chiunque abbia un sogno e incredibilmente talentuoso, rivive attraverso la voce di Ninni Arini e la musica di Aldo Bertolino, Giuseppe Angotta e Francesco Virgilio

Si intitola “Io sono io… Modugno!” il concerto che si terrà martedì 16 agosto alle 19:30 nella Salina Genna, nella riserva naturale dello Stagnone, all’interno della rassegna “’A Scurata Cunti e canti al calar del Sole – Memorial Enrico Russo”. Un Modugno intimo, eppure ironico, vicino a chiunque abbia un sogno e incredibilmente talentuoso, rivive nel suggestivo tramonto del teatro a mare “Pellegrino 1880” attraverso la voce di Ninni Arini e la musica di Aldo Bertolino, Giuseppe Angotta e Francesco Virgilio.

 

“Io sono io… Modugno – spiega il cantautore Ninni Arini – è uno spettacolo interamente dedicato certamente a Mimmo che non ha bisogno di presentazioni. Insieme ai compagni di viaggio musicisti e amici: Giuseppe Angotta alle chitarre, Aldo Bertolino alla tromba, flicorno e  diamonica, Francesco Virgilio alle percussioni e voci etniche, abbiamo messo in musica tutta la nostra esperienza, come di nostra abitudine, per cercare di dare un tocco originale facendo suonare strumenti acustici ed etnici in modo da curare in una chiave più intima gli arrangiamenti  di canzoni già conosciutissime – conclude Arini -. Lo spettacolo ha come fine quello di riuscire a emozionare l’ascoltatore rendendolo libero d’interpretare nel proprio io il significato di ogni singolo brano”.

“Io Sono Io…Modugno! – aggiunge Aldo Bertolino, che ha curato gli arrangiamenti e la direzione musicale – è un concerto originale, un viaggio sulle note delle canzoni di Domenico Modugno che, a partire dalle suggestioni, descrivono la vita di uno dei tanti giovani di provincia pronti, sull’onda del mito, ad affrontare ogni traversia per realizzare il sogno di diventare artisti. Quelle canzoni legate alla Sicilia, a una terra da lui adottata perché, come gli disse Frank Sinatra: “Fingiti siciliano e conquisterai il mondo!”.

“Lo spettacolo, interpretato dalla voce del cantautore Ninni Arini, applaudito dalla critica più esigente, propone un alternarsi sottile di momenti comici e di alcuni più melanconici, di aspetti gioiosi e di suggestive evocazioni poetiche. Io Sono Io…Modugno! In realtà siamo noi…ogni giorno che passa…noi che desideriamo “Volare” ma che non sempre sappiamo di avere le ali per poterlo fare”. Biglietti 15 euro zona A – 12 euro zona B www.scurata.it.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti che hanno reso l'esperienza ancora più coinvolgente e apprezzata dagli spettatori
Al suo interno il pubblico troverà tutto ciò che di più rappresentativo la nostra amata Sicilia, e non solo, ha da offrire

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano