giovedì, Febbraio 29, 2024

“‘a Scurata”: il 29 agosto Tony Canto e Giuseppe Milici in concerto con “Ritratti” [AUDIO]

Martedì 29 agosto, alle 19,30, penultimo appuntamento de " 'a Scurata". Con l'armonicista palermitano Giuseppe Milici presentiamo "Ritratti" il progetto che sta portando avanti col cantautore messinese Tony Canto

Col virtuoso armonicista palermitano Giuseppe Milici presentiamo in anteprima le novità del concerto di martedì sera alla Salina Genna di Marsala dove sul palco di tufi del teatro a mare salirà anche il cantautore messinese Tony Canto per tracciare dei preziosi “ritratti” musicali. Per ascoltare schiaccia PLAY:

Si può dipingere con la musica? Secondo Tony Canto e Giuseppe Milici sì. È così che nasce “Ritratti”, un affresco musicale basato per lo più sulle composizioni originali dei due artisti con echi brasiliani che diventano culla e poetica di uno spettacolo, una sorta di etica dell’anima che si immerge nello scandire del tempo che invita alla calma.
Tony Canto e Giuseppe Milici, siciliani entrambi, con una storia artistica di grande spessore e collaborazioni a livello internazionale, decidono di suonare insieme accompagnati da un contrabbassista, e danno vita a “Ritratti”, concerto che si terrà martedì 29 agosto alle ore 19,30 nel teatro a mare “Pellegrino 1880” nell’antica Salina Genna, all’interno della riserva naturale dello Stagnone.

Penultimo appuntamento della Rassegna “’a Scurata cunti e canti al calar del Sole” Memorial Enrico Russo, kermesse ideata e organizzata dal Movimento artistico culturale città di Marsala – M.A.C, si tratta di un vero e proprio inno all’amore per il jazz e la bossanova, basato su composizioni originali.

Tony Canto è un musicista, compositore, cantautore, produttore, scrittore, arrangiatore e chitarrista siciliano che ha pubblicato cinque album come cantautore ed è stato produttore artistico e arrangiatore di Mannarino e di Mario Venuti. Ha scritto canzoni per molti artisti famosi, ha pubblicato pochi mesi fa un nuovo singolo “CASA”, un brano dal sound contaminato in modo esplicito con le sonorità e i ritmi brasiliani. Da diversi anni è un autore della Sugar Music di Caterina Caselli.

Giuseppe Milici ha suonato come solista in alcuni tra i più popolari programmi televisivi e nel 1990 diviene membro della prima Orchestra Europea del Jazz. Ha eseguito e composto diverse colonne sonore, ha registrato numerosi album e ha collaborato con artisti di diversa estrazione come Peter Cincotti, Fabio Concato, Gianni Morandi, Toots Thielemans, Gino Paoli, Gigi D’Alessio, Lina Sastri, Antonella Ruggiero, Amii Stewart, Simona Molinari, Dirotta su Cuba, Dario Deidda, Gegè Telesforo, Beppe Vessicchio, Francesco Cafiso, Sarah Jane Morris.

Biglietti ZONA A 20,00 euro – ZONA B 15,00 euro + dp
Info su https://www.scurata.it/ritratti-di-tony-canto-e-giuseppe-milici29-agosto/
Biglietti on line su: https://mac.organizzatori.18tickets.it/film/27631/01390ce1-3de3-476d-b004-002960822449

Fondo di progettazione, via libera ai contributi per tutti i Comuni siciliani

L'assessore Aricò: «Sostegno alle amministrazioni locali per crescita e sviluppo»
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
Coinvolte dodici persone che si occuperanno della cura del Verde a Favignana
"Impossibile garantire alla comunità una regolare distribuzione idrica con mezzi alternativi"
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti