Trapani Shark-John Petrucelli, c’è la firma

Guardia-ala americana ma di formazione italiana

John Petrucelli, guardia-ala americana ma di formazione italiana di 193 cm, proveniente dalla Germani Brescia, è il secondo nuovo acquisto del Trapani Shark.

“Sono veramente entusiasta – la sua prima dichiarazione – di iniziare questa nuova avventura a Trapani dove si sta creando un progetto vincente. Voglio ringraziare il presidente per avermi dato la possibilità di prendere a parte a questa nuova avventura. Ho sentito parlare benissimo di Trapani, della sua organizzazione e dell’affetto dei propri tifosi: non vedo l’ora di conoscere tutti”.

John Petrucelli è nato il 27 ottobre 1992 a Hicksville, New York, Stati Uniti. E’ una guardia-ala dinamica, è dotato di grande leadership ed è capace di imprimere un ritmo difensivo con pochi eguali.

Dal 2014 al 2016 gioca 2 ottime stagioni nella prima lega slovacca prima di ritornare per due anni consecutivi negli Stati Uniti dove ha disputato la G-League, dapprima con i Birmingham Squadron e poi con gli Osceola Magic distinguendosi principalmente per le innate qualità difensive.

Nella stagione 2019-20 si trasferisce nel massimo campionato israeliano vestendo la maglia dell’Hapoel Beer Sheva. Degli allenamenti alla corte di coach Remi Hadar dirà in un’intervista: “mi chiedeva di difendere a tutto campo e di pressare continuamente anche in allenamento: è stato massacrante ma adesso gli sono grato per gli insegnamenti”.

Nella stagione 2020/21 passa nel massimo campionato tedesco dove indossa la maglia degli Ratiopharm Ulm con cui gioca anche l’Eurocup registrando numeri da protagonista assoluto: 9.4 punti, 3.5 rimbalzi e 1.3 assist di media.

L’esperienza in Germania è una vetrina importantissima ed in estate arriva la chiamata di Brescia che riesce a strapparlo ad una nutrita concorrenza ed a portarlo in Italia. Nella sua prima stagione con la maglia della Germani Brescia si attesta su 10 punti, 3 rimbalzi e 1 assist.

Diventa subito uno dei leader del gruppo e ciò gli vale la riconferma. Nella stagione 2022/23 arriva la consacrazione: 15 punti, 2 rimbalzi e 2 assist di media a partita.

Nell’ultima stagione 2023/24 è protagonista dall’incredibile cavalcata di Brescia che si attesta come terza forza assoluta del campionato (per molte giornate in vetta alla classifica della Serie A). Per John: 26 partite disputate rimanendo in campo una media di 24’ a partita e siglando 9.6 punti conditi da 3.5 rimbalzi e 1.2 assist.

Grazie alle origini italiane dei suoi antenati, John ottiene la cittadinanza italiana ed è oggi uno dei protagonisti del gruppo allenato da coach Gianmarco Pozzecco che si accinge ad iniziare il torneo preolimpico.

Le borse di studio al Polo Universitario di Trapani, i dettagli [AUDIO]

Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»
La vicenda riguardava la gestione del depuratore
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello