Covid, il sindaco di Marsala adotta ordinanza restrittiva nel centro storico

Vietati l'accesso, il movimento pedonale e lo stazionamento in alcune vie e piazze cittadine

Un nuovo provvedimento a firma del sindaco Massimo Grillo, predisposto dal dirigente della Polizia municipale Vincenzo Menfi, ordina restrizioni anticovid per un’ampia zona del centro storico di Marsala.

Fino al prossimo 6 Aprile, nelle giornate di sabato e domenica, dalle ore 18 alle ore 22, l’accesso e il movimento pedonale – in alcune vie e piazze – sono esclusivamente consentiti per raggiungere esercizi pubblici e commerciali legittimamente aperti e le abitazioni private. Ecco quali sono: largo Gen. Signorino (accanto al Museo Baglio Anselmi), via Roma, via XI Maggio, piazza della Repubblica, largo San Girolamo, via M. Rapisardi, largo Dittatura Garibaldina, via Fici, via Garibaldi, via C. Isgrò e piazza Matteotti. In queste zone è vietato anche lo stazionamento pedonale.

Altra misura restrittiva, in vigore su tutto il territorio comunale, riguarda l’attività di asporto. Questa, che è attualmente consentita dal decreto nazionale, dovrà svolgersi nel rispetto della seguenti prescrizioni: dopo le ore 18 scatta il divieto di stazionamento all’interno degli esercizi pubblici (bar, ristoranti, distributori automatici di alimenti e bevande) che cedono a qualsiasi titolo alimenti e bevande per asporto e nel raggio di 50 metri rispetto agli stessi.

“La risalita del numero dei contagiati anche nella nostra città – afferma il sindaco Massimo Grillo – ci obbliga a tenere alta l’attenzione sull’emergenza sanitaria, a tutela della salute di tutti. L’essere in zona gialla, infatti, può indurre comportamenti a rischio che vanno evitati e scoraggiati. Per questo ho ritenuto opportuno e urgente, visti anche i risultati positivi di analoghi e precedenti provvedimenti, chiedere a tutti noi un ulteriore sforzo per ridurre le occasioni di assembramento che si annidano nei principali luoghi di aggregazione sociale e giovanile”.

Le sanzioni amministrative, in caso di violazione degli obblighi imposti dal provvedimento del pgmdam, vanno da un minimo di 400 ad un massimo di 3 mila euro, ferma restando l’applicazione di quanto previsto nel Codice penale laddove ricorrano i presupposti di legge.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione