ZTL di Trapani: arriva la rivoluzione in centro storico

Una vera e propria rivoluzione. Giacomo Tranchida aveva annunciato cambiamenti per il centro storico cittadino e con la firma all’ordinanza sindacale numero 98 arriva la maxi-ZTL.

Rispetto alla vecchia zona a traffico limitato, viene aggiunto tutto il litorale nord del centro storico ma solo per la sera: infatti dalle 19 alle 2 di notte non sarà possibile passare con le automobili da corso Vittorio Emanuele tratto compreso tra la piazza Generale Scio e la via Libertà. Questo provvedimento chiude il traffico anche a via Libertà e il lungomare Dante Alighieri nel tratto compreso da via Torrearsa alla via Passo di Tramontana, irraggiungibili dall’arteria principale.

La scelta dell’Amministrazione comunale è stata presa per consentire alle attività che somministrano alimenti e bevande di occupare una maggiore superficie di suolo pubblico (che diviene gratuito) con arredi facilmente rimovibili. Al fine di garantire la circolazione d’emergenza nel lungomare Dante Alighieri tra la via Torrearsa e la via Passo di Tramontana, verrà disposto un divieto di sosta con rimozione ambo i lati.

Inoltre, sempre la sera, verrà chiusa alla circolazione veicolare e alla sosta dalle 19 alle 02 il tratto a nord/est di piazza Vittime Motonave Maria Stella, vietando la circolazione nella via Cristoforo Colombo dalla via Giovanni Da Procida alla stessa piazza.

Viene trasformata da ZTL in area Pedonale le vie Garibaldi, Torrearsa (tratto compreso tra la via Libertà e Viale Regina Elena) e corso Vittorio Emanuele (tratto compreso tra la via Torrearsa e la via Libertà), ma solo in alcuni orari particolari: dalle 10.30 alle 15 e dalle 17.30 alle 24. Vengono così messe al bando le biciclette nelle più trafficate vie pedonali del centro storico negli orari di punta.

Spariscono poi, i posteggi gialli: vengono convertite in strisce blu a pagamento ma cambia poco per i residenti. Tutta questa operazione viene fatta per aumentare il controllo dei posteggi e scoraggiare la sosta selvaggia in ZTL. In questi posti blu, infatti, potranno parcheggiare solo coloro autorizzati a circolare nella zona a traffico limitato: ai soli residenti o dimoranti viene concesso un pass gratuito per una autovettura, purché l’autovettura sia di proprietà del richiedente o di proprietà di un componente del nucleo familiare o in comodato d’uso registrato da un familiare o società e che non possiedano in ZTL box, garage o posto auto, compreso gli appartenenti del nucleo familiare. Per un secondo autoveicolo ed eventuali altri autoveicoli dovranno corrispondere un abbonamento agevolato presso l’ATM di 10 euro al mese per veicolo.

Eventuali avventori diversi dagli abbonati, ma autorizzati esclusivamente alla circolazione, potranno sostare effettuando un pagamento di €1,50 per ogni 30 minuti, dalle 7 alle 19 tramite applicazioni già in dotazione all’ATM: Drop Ticket ed Easy Park. I professionisti, titolari di imprese e i loro dipendenti in ZTL., dovranno corrispondere per la sosta in queste particolari strisce blu un abbonamento di 100 euro al mese ad autovettura autorizzata dalla Polizia Locale al transito in ZTL valido dalle 7 alle 20. Non cambiano le tariffe degli stalli a tariffa rossa e gialla.

Questo giro machiavellico nasce dalla cronica mancanza di vigili urbani al Comando di Trapani. Infatti, solo i caschi bianchi possono sanzionare gli automobilisti indisciplinati che parcheggiano nelle strisce gialle riservate ai residenti. Ora, essendo tutte strisce blu, ma “riservate”, questi parcheggi saranno controllati dagli ausiliari del traffico, molto più numerosi.

Nell’ordinanza viene specificato, infine, che in via Dei Grandi Eventi e via Ilio, al fine di agevolare la cittadinanza che vorrà accedere nel centro storico della Città, potrà essere utilizzata la sosta a pagamento con un ticket sociale di soli € 0,10 l’ora. A tal fine, l’ATM assicurerà una navetta dal piazzale al centro. L’ordinanza entrerà in vigore tra una settimana circa quando tutte le segnaletiche verranno istallate e durerà in via sperimentale fino al 31 ottobre 2020.