Volontario aggredito da uomo in attesa del vaccino anti Covid all’hub di Trapani

Il giovane è stato colpito al volto ed è stato condotto al Pronto Soccorso

Non potrà invocare un’eventuale, per quanto improbabile “attenuante”, dovuta ad una particolare reazione avversa al vaccino anti Covid l’uomo che stamattina, intorno alle 10.30, ha aggredito uno dei volontari dell’associazione Pubblica Assistenza Humanitas addetti alle operazioni di accoglienza dei cittadini che devono vaccinarsi.

Il giovane, un 24enne, in servizio da alcuni mesi presso l’hub vaccinale provinciale di contrada Cipponeri a Trapani, si occupava di fotocopiare i documenti d’identità dei cittadini in attesa di proseguire con l’iter per accedere alla vaccinazione.

Quando è tornato davanti la soglia della struttura per consegnare i documenti di riconoscimento e le relative fotocopie a chi ne aveva bisogno, si è sentito interpellare da un uomo, di età tra i 40 e i 50 anni, che reclamava la propria Carta d’identità. Il giovane non trovandola, né avendo in mano la relativa fotocopia, ci ha riferito di essere tornato sui suoi passi pensando che il documento potesse essere rimasto nella macchina fotocopiatrice ma senza esito.

“Quando ho comunicato all’uomo di non averla trovata, dopo aver anche cercato sul pavimento lungo il percorso – racconta il volontario – e gli ho chiesto se, per caso, non l’avesse in tasca pensando erroneamente di averla consegnata – questi mi si è avvicinato con fare minaccioso, e, lamentandosi che lo stavo accusato di mentire, si è tolto la mascherina e mi ha tirato uno schiaffo al volto, sono caduto a terra stordito, perché il colpo mi ha raggiunto ad un orecchio”.

Subito soccorso da altri volontari e dai sanitari presenti presso il centro di vaccinazione, il giovane è stato poi condotto al Pronto Soccorso dell’ospedale “Sant’Antonio Abate” di Trapani dove gli è stato riscontrato un trauma facciale con dolenzia e acufene giudicato guaribile in 4 giorni, salvo complicazioni. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della Volante.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica