Violenza sessuale su migrante minorenne, condannato sacerdote

Il Tribunale di Marsala ha condannato a un anno e dieci mesi di carcere, pena sospesa, per violenza sessuale su minore il 76enne sacerdote marsalese Nicolò Genna. Il fatto risale all’agosto 2017. Per quarant’anni parroco della chiesa di contrada Addolorata, padre Genna avrebbe tentato di abusare sessualmente di un minore originario del Gambia offrendogli in cambio di rapporti intimi denaro e un lavoro.

Il ragazzo, ospite di un centro di accoglienza, era stato avvicinato dal sacerdote per strada con la scusa di un passaggio. Una volta sul mezzo Genna lo avrebbe palpeggiato. I giudici hanno anche disposto nei suoi confronti l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e il pagamento al giovane, costituitosi parte civile, di un risarcimento di 5 mila euro.