Valderice, la Cgil torna a chiedere la stabilizzazione dei precari

TRAPANI – La Cgil non ci sta e ribatte alle dichiarazioni del sindaco di Valderice Camillo Iovino a proposito della stabilizzazione di dieci lavoratori comunali precari che rischiano, tra un mese e mezzo, di perdere il posto di lavoro.  “Il sindaco di Valderice piuttosto che attaccare la Cgil provveda a predisporre la delibera per la trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato” scrive la segretaria generale Mimma Argurio che precisa: “Per la Cgil non vi sono periodi elettorali ma una costante azione di tutti i dirigenti sindacali a difesa dei diritti dei lavoratori e, nel caso specifico, dei precari per i quali la Funzione pubblica. In particolare, Enzo Milazzo porta avanti un’azione sindacale volta a ottenere, da parte delle Amministrazioni del territorio, la stabilizzazione”.