Una trapanese a The Voice of Italy, Giorgia La Commare nel team di Elettra Lamborghini

Nella prima puntata di The Voice 2019, il talent show di Raidue condotto quest’anno da Simona Ventura, durante le Blind Audition si è esibita anche Giorgia La Commare, 16enne di Trapani. Le Blind Audition impediscono ai quattro coach, ovvero Morgan, Guè Pequeno, Elettra Lamborghini e Gigi D’Alessio, di vedere il concorrente durante l’esibizione.

Guarda la sua esibizione:

Giorgia è leader di una band tutta al femminile, e ha cantato “No roots” di Alice Merton. Per lei si sono girati Morgan e la Lamborghini, mentre D’Alessio l’ha trovata “disordinata”. Elettra: “Ho bisogno della tua cazzimma!”. E Giorgia sceglie proprio lei. Morgan ha provato a convincere Giorgia, suonando il basso insieme a lei, senza riuscirci. Guè Pequeno è pentito: “Dovevo girarmi”.

Giorgia è figlia d’arte. La madre, infatti, è Katia Oddo della Oddo Management che ha pubblicato su Facebook tutta la sua gioia.

“#UnaGioiaNellaGioia 😍
A volte penso a cosa sarebbe la mia vita senza di te. Mi fai sorridere – scrive Katia Oddo sul suo profilo Facebook – piangere, emozionare e mi fai toccare il cielo… Riesci a sconvolgere le mie giornate. In questa splendida esperienza mi hai fatto provare un mix di emozioni, ansia, adrenalina, gioia e soddisfazione. Sii! Grande soddisfazione! Sono orgogliosa di te, di come hai affrontato questo grande e meraviglioso palco e di tutte le tue piccole e personali conquiste ❤
Continua a studiare..a credere e ad amare ciò che che ti fa stare bene …sempre! Ti voglio un mondo di bene! sei la mia vita”.

È una sesta edizione fatta di novità e anche di grandi ritorni, quella di The Voice of Italy partita su Rai2. Tra tutti il ritorno di Simona Ventura, chiamata dal direttore di rete Carlo Freccero alla conduzione del talent musicale firmato dalla Rai, dopo diversi anni di assenza dalla televisione pubblica.

The Voice of Italy (noto semplicemente come The Voice) è la versione italiana del talent show The Voice, format olandese trasmesso in tutto il mondo e ideato da John de Mol, creatore del Grande Fratello.

Il programma viene realizzato presso lo Studio 2000 del Centro di Produzione Rai situato a Milano.