Truffe telefoniche agli anziani, i Carabinieri di Trapani arrestano due uomini [VIDEO]

"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori

I Carabinieri di Trapani hanno arrestato in flagrante due uomini di origine campana, di 20 e 42 anni, pregiudicati, ritenuti responsabili di almeno due truffe e una tentata truffa ai danni di anziani a Trapani, Erice Casa Santa e Alcamo. In tutti e tre i casi le vittime sono persone anziane, un 80enne, una 85enne e una 89enne. VIDEO

Secondo uno schema collaudato, l’anziano preso di mira era stato contattato al telefono di casa da un sedicente carabiniere che lo informava di un grave incidente stradale causato da un familiare e dell’arrivo, di lì a poco, di un avvocato a cui consegnare denaro, e perfino gioielli, per risolvere la controversia con la vittima dell’incidente ed evitare conseguenze legali al familiare.

Nel caso dell’80enne, erano riusciti a farsi consegnare prima 1.470 in contanti che aveva in casa e dopo ulteriori 7.500 euro che l’anziano aveva prelevato in banca.

I due pregiudicati sono stati intercettati all’imbocco dell’autostrada A29 da una pattuglia della Compagnia Carabinieri di Trapani e, a seguito della perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso della somma di denaro consegnata dalla vittima. I militari, inoltre, hanno trovato, oltre 50 gioielli e monili (bracciali, collane, orecchini, anelli ed orologi), nascosti in contenitori di detersivi e custoditi nel bagagliaio della vettura, che sono stati sottoposti a sequestro. Si stanno effettuando accertamenti per risalire ai proprietari.

A seguito di ulteriori indagini, i due sono stati individuati anche come autori di un’analoga truffa, messa a segno ai danni di una 89enne di Alcamo dalla quale si erano fatti consegnare, due giorni prima, monili e preziosi, per un valore di 15.000 euro, che le sono stati restituiti.

“Nei mesi di aprile e maggio scorsi – ha detto il comandante del Reparto operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani, colonnello Dario Vigliotta – nella provincia di Trapani si è assistito ad una recrudescenza delle truffe telefoniche ad opera di sedicenti carabinieri e avvocati, solo a Trapani e hinterland parliamo di 18 casi”. Gli episodi si sono verificati soprattutto nei centri più grandi come il capoluogo, Erice, Marsala, Alcamo, Mazara del Vallo.

“La notizia data per telefono ad un anziano, genera comprensibilmente uno stato di agitazione e confusione nella vittima e viene seguita dalla richiesta di consegnare denaro o oggetti di valore al finto avvocato, che si presenta fisicamente poco dopo al domicilio, con la finalità di ‘risarcire’ il danno causato dal familiare, procedere al pagamento delle spese legali o anche poter ‘liberare’ il proprio familiare nel frattempo trattenuto dalle forze di polizia.
In alcuni episodi, a fronte della indisponibilità della somma di denaro, viene richiesta alla vittima la consegna del proprio bancomat (con il relativo codice pin). I truffatori prestano anche molta attenzione a tenere l’anziano al telefono il più possibile, facendosi fornire anche l’eventuale numero del telefono cellulare, per evitare che venga in contatto con altri familiari e possa comprendere di essere vittima di un raggiro”.

Per arginare e contrastare il fenomeno, i Carabinieri di Trapani, oltre a questo importante arresto, stanno effettuando incontri formativi sul tema delle truffe nelle parrocchie, nelle sedi comunali e nelle strutture assistenziali o ricreative, proprio per illustrare il modus operandi di questi truffatori senza scrupoli e mettere in guardia le potenziali vittime, consigliando come comportarsi.
Proprio grazie a questa attività, una donna di 85 anni si è presentata dai Carabinieri denunciando di essere stata contattata nello stesso modo e di essere riuscita a sottrarsi alla truffa grazie alle conoscenze acquisite. VIDEO

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine