venerdì, Gennaio 27, 2023

Trovata la “Giulietta” di Matteo Messina Denaro, la vettura trasferita a Trapani [VIDEO]

La vettura è stata portata alla Questura per le analisi della Polizia Scientifica

È appena arrivata a Trapani, dopo essere stata trovata stamattina a Campobello di Mazara dalla Polizia, l’auto del boss Matteo Messina Denaro. Si trovava nei pressi dell’immobile in via a San Giovanni dove avrebbe vissuto prima di trasferirsi nell’appartamento di vicolo San Vito. Di fronte c’è la casa di Giovanni Luppino, l’imprenditore agricolo arrestato lunedì scorso a Palermo insieme al capo mafia.

Si tratta di un’Alfa Romeo Giulietta di colore nero. La vettura risulta immatricolata nel 2020, è regolarmente assicurata ed è intestata alla madre di Andrea Bonafede, il geometra di Campobello di Mazara la cui identità era utilizzata da Messina Denaro per le sue esigenze mediche.

Proprio grazie all’auto, gli investigatori del ROS erano riusciti a risalire al primo covo del boss individuato a Campobello di Mazara. Nel borsello del capo mafia, al momento dell’arresto, c’era una chiave. Dal suo codice gli inquirenti sono arrivati alla Giulietta e poi hanno ricostruito, grazie ad un sistema di intelligenza artificiale, gli spostamenti del veicolo, risalendo all’abitazione di Messina Denaro in vicolo San Vito ma solo oggi la Giulietta è stata ritrovata. Sul posto si è recato il procuratore aggiunto di Palermo Paolo Guido.

Secondo gli investigatori, all’alba di lunedì il boss avrebbe lasciato la Giulietta vicino all’abitazione di Luppino e con la Fiat Bravo dell’uomo hanno raggiunto la clinica “Maddalena di Palermo” dove sono stati entrambi arrestati dai Carabinieri.
La vettura è stata trasferita nel pomeriggio presso la sede della Questura trapanese per essere sottoposta ad analisi da parte della Scientifica. GUARDA IL VIDEO

Proseguono anche le perquisizioni a Campobello di Mazara: oggi è stata la volta dell’abitazione del figlio di Giovanni Luppino, Vincenzo: gli investigatori, oltre a cercarvi elementi utili all’indagine, hanno sentito l’uomo, che è un agricoltore, per appurare anche se fosse a conoscenza dei contatti del padre con Matteo Messina Denaro.

Valderice, posata la “Pietra d’inciampo” in memoria di Leonardo Miceli [AUDIO]

La cerimonia si è svolta in via Baglio Simonte 141 (davanti la casa che fu dello stesso Miceli), alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco Francesco Stabile

Calcio, Trapani: riscattata l’opaca prestazione di domenica scorsa

Una vittoria importante per il morale della squadra e per la sicurezza nei suoi mezzi
Una serie di bottiglie di plastica, contenenti liquido infiammabile, sono state ritrovate davanti a diversi negozi di Petrosino
Incidente sul lavoro stamattina, intorno alle 10, in via Corridoni, nel territorio di Erice
Chiesta la creazione di un tavolo tecnico di confronto con l'Amministrazione comunale di Trapani per studiare un piano che ricalchi l’esempio di Palermo
Ricordata oggi la scomparsa dell’appuntato Salvatore Falcetta e del carabiniere Carmine Apuzzo, uccisi il 27 gennaio 1976 in quella che viene ricordata come la Strage di Alcamo Marina
I ragazzi passeranno l'ultimo giorno a Sofia prima di fare rientro a Trapani domenica

Sabato 3 e domenica 4 dicembre il Day Zero di Etna Comics 2023

Appuntamento al centro commerciale Porte di Catania dalle 10 alle 20

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 4]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
La manifestazione è stata ospitata alla Caserma "Giannettino" di Trapani, sede del 6° Reggimento Bersaglieri
La gara si giocherà al Provinciale domenica 29 gennaio, calcio d'inizio alle 15.00
Se l'Aula lo approverà, l'Ente teatrale avrà 150 mila euro in più, passando in totale a 300 mila euro di contributo l’anno
Michele Cimino è il neo commissario liquidatore dei consorzi Asi della Sicilia occidentale Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta e Gela
La cerimonia si è svolta in via Baglio Simonte 141 (davanti la casa che fu dello stesso Miceli), alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco Francesco Stabile
Iniziativa della Diocesi di Trapani in vista dell'anniversario dell’invasione dell’Ucraina

Pollo all’arancia: la ricetta

Una nuova ricetta su Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Dottore, nuovo anno, nuovi propositi, ma perché procrastino?

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Quei giorni in radio… [parte prima]

Negli anni Settanta e Ottanta la radio ha avuto un ruolo decisivo nella diffusione della musica e nell'intrattenimento

“Silenzio, esce la Corte”

La condanna definitiva: l’era di D’Alì è finita. Il silenzio di Trapani
Presso la Sala Sodano di Palazzo d'Alì, insieme agli studenti del "Fardella-Ximenes", si è svolto un momento di approfondimento con ricercatori e studiosi
La cerimonia di intitolazione del reparto si svolgerà il prossimo 31 gennaio all'ospedale di Trapani
Prosegue al Cine Teatro Don Bosco dei Salesiani di Trapani la rassegna di teatro amatoriale. Appuntamento questo sabato 28 gennaio 2023 alle 21.00
I due pregiudicati denunciati dai Carabinieri di Trapani hanno aggredito, ferito e minacciato un 17enne
Il cartellone organizzato dalla Compagnia Sipario nel Teatro Impero vede protagonista il mito di Ulisse e Penelope, ma in una riscrittura nuova e divertente
La spaccatura netta del Partito Democratico con la contrapposizione tra la segreteria provinciale di Domenico Venuti e il deputato ARS Dario Safina apre a una discussione e i pentastellati provano ad insinuarsi

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Legge di Bilancio 2023, le principali novità in materia di energia

Con la Legge di Bilancio 2023 il governo prosegue il lavoro iniziato dal precedente esecutivo con i cosiddetti “decreti Aiuti”