Trapani troppo sotto tono, addio promozione diretta: Juve Stabia si impone 2 a 0

Il tabellino 

Juve Stabia – Trapani 2-0

Carlini 65’, Canotto 75’.

Juve Stabia: Branduani, Melara (Di Roberto 88′), Marzorati, Troest, Calò (Vicente 82′), Mastalli, Carlini, Elia (Viola 88′), Canotto (Schiavi 80′), Paponi (Torromino 80′). A disposizione: Venditti, Ferrazzo, El Ouazni, Castellano, Dumancic, Sinani, Lionetti. All. Caserta

Trapani: Dini, Costa Ferreira, Taugourdeau, Scognamillo, Lomolino (Ramos 57′), Aloi (Fedato 70′), Corapi (Da Silva 82′), Toscano, Nzola, Evacuo, Ferretti (Tulli 57′). A disposizione: Cavalli, Ferrara, Da Silva, Mule’, Mastaj, Fedato, Franco. All. Italiano

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza; assistenti: Alessio Berti di Prato e Nicola Mariottini di Arezzo

Note: Ammoniti Scognamillo, Taugourdeau, Calò, Toscano,

Calci d’angolo:

Recuperi: 2′ pt; 5′ st.

Ora bisogna leccarsi le ferite. La Juve Stabia si impone sul Trapani per 2 a 0. Una gara dominata dalle Vespe che, soprattutto in attacco, avrebbe potuto fare molto di più. Sono due gli episodi chiave del match: i goal di Carlini e di Canotto. I campani non hanno sbagliato nulla dimostrando la superiorità della capolista.

Sfida al vertice, un vero e proprio spareggio promozione: la capolista Juve Stabia ospita, allo stadio Romeo Menti, il Trapani di mister Italiano, match valido per la trentaquattresima giornata di serie C, girone C. Non è una finale ma poco ci manca.

Fischio d’inizio dell’arbitro davanti al pubblico delle grandi occasioni: 9000 spettatori, di cui duecento giunti dalla Sicilia.

Dopo nove minuti dall’avvio, primo sussulto del match con Canotto, che si accentra dalla sinistra e tira in porta, ma Dini è pronto e respinge il tentativo. 

Altra occasione per i padroni di casa al minuto 26: Elia da destra crossa al centro per Canotto che infila il pallone in rete, ma l’arbitro fischia fuorigioco e annulla il gol.

Al 32’ punizione dal limite di Calò che colpisce il legno della porta di Dini.

Difesa del Trapani in crisi con Canotto che, indomito, ci riprova al quarantesimo, a tu per tu con il portiere granata, Dini si supera e devia in calcio d’angolo.

Nella prima frazione di gioco il parziale rimane fermo sullo 0-0.

Nella ripresa cambia il parziale al Menti e la gara si accende. 65’ minuto quando i granata perdono palla che è intercettata dai gialloblù che partono così in transizione, assist da sinistra di Elia per Carlini e palla in rete. I padroni di casa passano così in vantaggio. Al 70’ arriva il raddoppio della Juve Stabia, il gol è dell’ex granata Canotto che servito in area da Paloni evita il portiere granata in uscita e deposita in rete per il 2-0, risultato con cui si chiude il match.

Migliore in campo l’ex di turno Canotto.

Un Trapani che avrebbe potuto fare di più. I due gol delle vespe sono nati da errori ingenui commessi dai granata che non sono inoltre mai riusciti a impensierirei particolarmente il portiere gialloblù.

È un risultato decisivo. La Juve Stabia rafforza la posizione di leadership, allunga di quattro lunghezze dalla sua diretta inseguitrice, il Trapani, che resta fermo a 64 punti. (In virtù della vittoria con il Bisceglie si fa sotto il Catania che raggiunge quota 60.) 

I granata torneranno in campo tra tre giorni al Provinciale, per la semifinale di Coppa Italia contro la Viterbese.

*Foto di Francesco Rinaudo

Alberto Anguzza, dagli Ottoni Animati ai cartoni animati è un attimo [AUDIO]

Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975
Giovedì 18 luglio alle ore 20.30 con ingresso libero
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, era stato assolto dalla Cassazione nel 2023
Era in possesso di dosi di ecstasy e hashish e i denaro contante
La signora Marika ha scritto a "dillo a TrapaniSì"
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio