Trapani, riaprirà la mensa sociale di corso Piersanti Mattarella

La mensa era stata affidata a fine febbraio 2020 all’Ente Ecclesiastico “Chiesa SS. Trinità” ma non ha mai visto la luce a causa della diffusione del coronavirus

Tornerà aperta la mensa sociale per i bisognosi presso l’immobile confiscato alla mafia in corso Piersanti Mattarella.

La Giunta comunale, su proposta del vicesindaco e assessore alle Politiche Sociali Enzo Abbruscato, ha deliberato di riattivare l’erogazione del servizio gratuito e solidaristico di mensa sociale in favore di soggetti in stato di disagio.

La mensa, in passato gestita dalla Cooperativa Saman con il nome di “Osteria Sociale”, era stata affidata a fine febbraio 2020 all’Ente Ecclesiastico “Chiesa SS. Trinità” ma non ha mai visto la luce a causa della diffusione del coronavirus.

“Superato in parte il momento più critico della pandemia e nell’auspicio di ritornare a breve alla normalità – afferma il vice sindaco Abbruscato – con questo atto si completa l’iter amministrativo per far ripartire la mensa sociale, al momento solo da asporto, accogliendo la proposta dell’Ente Ecclesiastico “Chiesa SS. Trinità” che si farà carico della preparazione di almeno 50 pasti al giorno. Una piccola risposta al disagio sociale anche in conseguenza del momento critico e socioeconomico”.

“Restituiamo un servizio sospeso da tempo – aggiunge il sindaco Giacomo Tranchida – in un bene sottratto alla mafia che torna utile alla collettività ora più che mai”.

Completato l’aspetto burocratico, è plausibile ipotizzare che il servizio possa essere nuovamente operativo in una decina di giorni, giusto il tempo per l’Ente Ecclesiastico “Chiesa SS. Trinità” di organizzarsi. Ancora, infatti, non è certa la data di apertura ma, ormai, il tempo è maturo.