Trapani, nuova ordinanza per la zona arancione: scuole in DAD

Stessa decisione è stata presa anche dal commissario Burgio per il Comune di Misiliscemi che ha superato i problemi burocratici

African american school kid child girl holding digital tablet talking to remote teacher tutor on social distance video conference call study online virtual class learning at home, over shoulder view.

Nuova ordinanza del sindaco di Trapani a seguito della nota con la quale il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp ha espresso parere favorevole all’adozione della DAD per le scuole di ogni ordine e grado ricadenti nel territorio comunale. Il provvedimento sostituisce il precedente che aveva disposto la chiusura dal 14 al 21 gennaio.

Sono sospese le attività didattiche ed educative in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale siano esse pubbliche, private e paritarie. A partire dal 17 gennaio e fino al 26 gennaio le autorità scolastiche – si legge nell’ordinanza – potranno operare in DAD o, in piena autonomia, assumere ogni misura utile a garantire il diritto all’istruzione e all’inclusione degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali utilizzando ogni altra modalità ritenute maggiormente confacente, ivi compresa quella in presenza.

Per la fascia di età maggiore ai 3 anni e fino a 6 anni sono sospese le attività didattico/educative in presenza presso asili, asili in casa, ludoteche, baby parking sia pubblici che privati e paritari. Le attività potranno essere effettuate in modalità DAD.

Per quanto attiene la fascia di età da 0 a 3 anni, rimangono operativi gli asili nido, micronido e sezioni primavera sia pubblici sia privati a condizione che i responsabili e gli addetti assumano la responsabilità nell’osservanza di diverse disposizioni come impedire, durante le fasi di accompagnamento e prelievo dei bambini, il verificarsi di assembramenti, vigilando sul rispetto del distanziamento interpersonale; indossare dispositivi FFP2; assicurare regolare igiene e pulizia degli ambienti e l’areazione degli stessi.

Rimangono, inoltre, attive le limitazioni già emanate nella precedente ordinanza del sindaco Tranchida e cioè:

  • sono consentiti i soli ingressi contingentati con Green Pass rafforzato (vaccinazione completa e guarigione) e con mascherina FFP2 in tutti i luoghi di interesse storico culturale/ biblioteche garantendo il distanziamento interpersonale di almeno 1,5 metri e – in caso di presenza di postazioni di lettura – riducendo al 50% il numero dei posti per ciascuna postazione;
  • è fatto divieto di stazionamento nel raggio di 100 metri antistanti i pubblici esercizi che somministrano, a qualsiasi titolo, bevande e cibo per asporto ivi compresi i distributori automatici di bevande e alimenti;
  • l’accesso alle attività mercatali di lungomare Dante Alighieri (mercato del contadino) piazzale Ilio e del mercato Ittico è consentito agli utilizzatori di DPI FFP2.
    L’accesso è contingentato per il mercato Ittico di via Cristoforo Colombo (massimo 25 clienti per volta); per il Mercato del Contadino di Lungomare Dante Alighieri (zona A 45 persone per volta, zona B 60 persone per volta).
    Nei locali del mercato Ittico di via Cristoforo Colombo dovrà essere garantito il costante ricambio d’aria naturale ed è quindi obbligatorio mantenere aperte porte, finestre e vetrate;
  • sono sospesi i servizi di linea urbana della partecipata ATM nelle giornate di domenica e festivi.

Ecco l’ordinanza:
SU_DET_ORDS_T_6_2022 (1)

Stessa decisione è stata presa anche dal commissario Burgio per il Comune di Misiliscemi dopo i  problemi burocratici di cui avevamo scritto ieri. Adesso l’ASP ha certificato che “in riferimento e ad integrazione della nota prot. 5042 del 13.01.2022 concernente la relazione tecnico-sanitaria di accompagnamento alle singole proposte di protocollo contenitivo per i Comuni della provincia di Trapani, si precisa che tra i Comuni presi in considerazione, va ricompreso quello di Misiliscemi, di recente istituzione”.

Con un’altra nota la Direzione Generale Asp ha precisato  che “nella rilevazione dei dati epidemiologici effettuata dal Dipartimento di Prevenzione ed inviata al D.A.S.O.E. gli abitanti del nuovo Comune di Misiliscemi sono stati inclusi nel territorio del Comune di Misiliscemi.
L’ordinanza del commissario straordinario prevede la sospensione delle attività didattiche in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado, con conseguente adozione della DAD, per un periodo di 10 giorni decorrenti da lunedì prossimo 17 gennaio.