Trapani-Gioiese, Torrisi: “Essere chiamato dalla Curva nord è motivo d’orgoglio”

In conferenza anche il presidente Antonini: "Credo che la gente abbia trovato in me speranza"

Dopo la goleada del Trapani contro i ragazzi della Gioiese, gara finita 8-0 in favore dei granata, il presidente Antonini è intervenuto in conferenza stampa: “Abbiamo trasformato la città. Presidente della gente? Sì, il termine è corretto, credo che la gente abbia trovato in me quella speranza che era utopia fino al mio arrivo. Questa mattina mi ha fermato un tifoso anziano che non veniva dal 2016 ed era entusiasta di poter tornare, credo che questo sia un po’ quello che lega i tifosi trapanesi”.

“Vinceremo il campionato con 15 punti di vantaggio nonostante abbiamo sofferto l’assenza di Cocco che ha un problema di una cicatrice datata e sottovalutata dai medici – ha evidenziato il presidente -. Stiamo trattando tanti giocatori, abbiamo fatto un’offerta da 80mila euro per Convitto e, dopo l’iniziale titubanza della Vibonese, sembra stiano valutando. Sogni per il 2024? Parlo spesso di come sarebbe la città a giugno in seguito ad una doppia promozione. Sarebbe un lancio mediatico straordinario, senza precedenti. Vorrei la definitiva consacrazione con il raggiungimento degli obiettivi”.

Il presidente ha elogiato il lavoro svolto sin qui dai ragazzi del Trapani: “Colgo l’occasione per fare i complimenti al direttore perché sia lui che Torrisi stanno svolgendo un percorso di crescita importante, mi seguono e stanno mettendo del loro nelle iniziative che intraprendono. La squadra di oggi deve essere completata in ottica del prossimo anno. Il mio punto debole sono sempre state le persone che soffrono, in generale. Credo che chi soffre riceve dallo sport momenti di gioia, cercherò di avere sempre un occhio di riguardo per queste persone”.

“La carenza quasi clamorosa di strutture nella provincia di Trapani è qualcosa di assurdo – ha affermato il numero uno granata -. Sono andato a vedere il campo dove gioca l’Accademia ed è un campo di patate, non ci sono investimenti e non si spende. Credo di non aver visto nessuna struttura ad oggi dove sia possibile giocare a calcio. Il campo di Mokarta lo potremo gestire a 360 gradi sia a livello giovanile che per quanto riguarda gli allenamenti della prima squadra. L’obiettivo è quello di realizzare un centro sportivo con almeno 4 campi e le palestre, prevedo un investimento di almeno 30 milioni, non sarò se sarà a Trapani o appena fuori città”.

Riguardo le entrate, Antonini ha aggiunto: “Basket e calcio costano quasi 4 milioni di euro, è chiaro che servono immediatamente anche delle entrate che devono venire anche da eventi paralleli come gli otto concerti che si svolgeranno in estate, le membership che riguardano le attività sportive, perché qui c’è tanta fame di sport, e tutto ciò che sarà il sistema di sponsorizzazioni. Colgo l’occasione per fare gli auguri di Natale a tutte le famiglie trapanesi”.

A seguire, è intervenuto anche Alfio Torrisi: “L’unica difficoltà poteva essere un non buono approccio alla gara. Siamo stati intensi dai primi minuti, bisognava fare questo tipo di gara. Essere chiamato dalla Curva nord del Trapani per me è motivo d’orgoglio e spero di essere sempre all’altezza delle aspettative. È un gesto che per sempre ricorderò e per me è motivo d’orgoglio, vuol dire che sto facendo un buon lavoro. La curva trasmette emozioni e nonostante il grande vantaggio non si sono fermati”.

Per quanto riguarda la tattica, il tecnico ha dichiarato: “Nelle catene con le due mezz’ali stiamo facendo qualcosa di importante, creano tanto spazio tra le linee e questo ci permette di avere pochi avversari vicino. Sono soddisfatto della prestazione di Marigosu perché siamo riusciti a trovare questo nuovo modo di giocare. Sono contento di Liepins e Bova che ha fatto anche gol”.

“Quando si parla di calciare da fuori conta poco l’avversario e oggi si è visto il miglioramento. Il nostro preparatore è sempre aggiornato e ha dei valori umani importanti. Il Trapani oggi può vantare di uno staff tecnico importante, non per me, ma per tutti i membri che lavorano dietro le quinte”, ha concluso il tecnico.

Esordio con gol per Francesco Bova, intervenuto anche in conferenza: “Sto giocando anche mezz’ala da tre o quattro anni, ma il mio ruolo originale è quello di esterno alto. Devo migliorare dal punto di vista difensivo. Mi trovo meglio in un centrocampo a 3 perché devo difendere un po’ meno e ho più spazio per gli inserimenti”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere