Trapani divisa in due: chiusa la via Capitano Sieli per i lavori alla condotta fognaria

“La rottura della condotta, purtroppo, è più grave di quanto avevamo previsto”. Con queste parole, l’assessore all’Ecologia Ninni Romano spiega che il cantiere va allargato per trovare la perdita. Questo comporta la chiusura della totale della via Capitano Sieli.

In pratica, chiuso il passaggio al livello che divide in due la città. Durante i lavori, infatti, non sarà possibile passare dalla via Marsala alla via Libica. Non è la prima volta che questo tratto è interessato da guasti: negli anni la conduttura che dalla stazione di sollevamento di via Marsala portano i reflui all’impianto di depurazione consortile attraverso la via Libica è stata martoriata dalle rotture.

La viabilità è scorrevole visto che l’intersezione tra la SP21 e il raccordo autostrade permette di raggiunge la SP115 (e viceversa) ma è chiaro che gli automobilisti non sono contenti di dover allungare così tanto vista l’interruzione della via Capitano Sieli.

“Ipotizziamo che la rottura sia nel sottopassaggio che si trova in prossimità della linea ferrata. Purtroppo è un guaio non indifferente. Abbiamo effettuato dei test e abbiamo visto che la perdita è limitata ma profonda. Stiamo lavorando a piena intensità e stiamo agendo anche in via Tunisi”.

Questo ennesimo problema, probabilmente legittima la scelta di investire da parte dell’Amministrazione e costruire una nuova condotta che elimini definitivamente il problema. “È una priorità assoluta – continua Ninni Romano – , la sostituzione della condotta è una delle primissime cose che faremo una volta approvato il bilancio di previsione 2020”. I fondi sono già stati inseriti con l’accensione di un mutuo anche se l’assessore Safina in passato ha ipotizzato un accordo con la Regione per sbloccare ulteriori fondi per questa opera.