Trapani – Confindustria parte civile di un processo contro la mafia

E’ iniziata oggi, giovedì 9 maggio, l’udienza preliminare nel processo CRIMISO che coinvolge esponenti di clan mafiosi di Alcamo, Castellamare e partitico accusati di estorsioni, danneggiamenti e incendi e nel quale Confindustria Trapani è stata ammessa come parte civile. Gregorio Bongiorno, rappresentante dell’Ente associativo, ha infatti sottolineato come la condotta criminosa abbia violato la libertà di iniziativa economica della collettività. L’intento, afferma Buongiorno, è quello di sensibilizzare le vittime a denunciare fatti illeciti di cui siano vittime.