Tranchida lancia la campagna elettorale per Trapani 2023

Il primo cittadino svela le carte: giugno 2023 e le elezioni amministrative non sono così lontani

Tranchida lancia la sfida: l’obiettivo è le Amministrative 2023. Con una lunga dichiarazione, l’attuale sindaco di Trapani apre ufficialmente la campagna elettorale in vista delle elezioni di giugno 2023. Tantissimi sono i dettagli che Tranchida svela: non lo dice apertamente ma pare che le liste a suo supporto possano essere almeno 9. Questo si evince dai referenti delle singole liste civiche: Rosalia d’Ali e Andreana Patti, Vincenzo Abbruscato, Fabio Bongiovanni, Giuseppe La Porta, Giuseppe Pellegrino, Ninni Romano, Andrea Vassallo, Emanuele Barbara e Dario Safina, oltre al candidato sindaco.

Inoltre, Tranchida non elimina del tutto la possibilità che si possano svolgere le primarie: concetto difficile però. Solo lui in prima persona può unire questo campo largo descritto. In ogni caso, la fretta è molta: già nei prossimi giorni il primo incontro pubblico.

Questa la comunicazione completa inviata da Giacomo Tranchdia:

Trapani in cammino, non solo il racconto di una stagione politica ed amministrativa al giudizio dei trapanesi ma anche un percorso di rilancio e sviluppo insieme ad una visione di futuro per la città di Trapani da proporre per la prossima consiliatura.

Trapani in cammino, contraddistinta da un percorso accidentato e complicato: dalla gravosa eredità di una città in condizioni di assoluto abbandono nelle infrastrutture pubbliche come nei servizi, alla terribile fase pandemica e di recessione economica e non per ultimo alla “riscoperta” di un sistema infrastrutturale datato ed oggi assolutamente inadeguato rispetto ai pericolosi mutamenti climatici, per cominciare dalle vicende alluvionali ultime.

Trapani in cammino e la visione di sviluppo ormai tracciata col rilancio del sistema portuale, l’urbanizzazione della zona industriale, i vantaggi della ZES (zona economica speciale), i nuovi collegamenti ferroviari e pubblici con la “nuova” ATM, la riqualificazione delle periferie popolari, gli interventi alle infrastrutture scolastiche ed agli impianti sportivi, come alla rete idrica, l’avvio della Raccolta Differenziata e le prossime sfide per l’economia circolare dei rifiuti con la nuova mission della Trapani Servizi, ma anche il rilancio del Luglio Musicale grazie anche alle opere infrastrutturali e di servizio, ed ancora, la riqualificazione monumentale e la valorizzazione nord costiera, per arrivare alla svolta e valorizzazione sistemica della destinazione turistica West Sicily.
Tanto grazie agli strumenti di programmazione e pianificazione ormai adottati ed ai copiosi finanziamenti conquistati, diretti ed indiretti grazie alla sinergica collaborazione con altri Enti, nonché ai primi cantieri aperti, cui ne seguiranno svariati altri nei prossimi mesi ed anni e per molte centinaia di milioni di euro.

Trapani in cammino, decisamente verso l’innovazione tecnologica al netto delle gravi carenze delle dotazioni organiche e di personale in diversi comparti della macchina amministrativa a fronte dello sblocco dei concorsi e delle assunzioni possibili già operate ed a seguire nel prossimo futuro, seppur rallentate dalle complicazioni finanziarie, purtroppo presenti nella stragrande maggioranza dei comuni medio grandi siciliani, ancor più aggravate dall’acuirsi della crisi socio economica pandemica e della nuova recessione finanziaria conseguente, causa effetto dell’aggressione bellica in Ucraina, ai costi del caro energie e filiere produttive correlate.

Trapani in cammino, con la umiltà laboriosa delle formiche per risalire la china, plasticamente documentata dalle statistiche che delegavano la città a fanalino di coda in tutte le classiche nazionali e regionali, ma con la determinazione del riscatto che merita e può ambire la città di Trapani anche sotto il profilo del rilancio turistico e culturale oltre a quello economico sociale ed occupazionale tendente a frenare la fuga dei giovani cervelli e talenti trapanesi.

Trapani in cammino insieme ad a una nuova classe dirigente che in vista della prossima tornata elettorale, pur partendo dal riconfermato individuale impegno nella formazione e carico di singole liste civiche di riferimento (referenti: dagli Assessori D’Ali e Patti, Abbruscato, Bongiovanni, La Porta, Pellegrino, Romano, Vassallo, al giovane dr Lele Barbara ed al neo deputato Safina, oltre al candidato Sindaco), non si ritiene esaustiva dalle plurali intelligenze cittadine auspicabilmente interessate e dal contributo civico di forze e movimenti politici eventualmente al pari interessati al confronto programmatico ed a servizio per il futuro della città di Trapani e non certo per dispetto o contro qualcuno.
Ed in coerenza a tanto, fermo restando l’unità d’intenti sul programma di rilancio politico e amministrativo, nella riunione di stasera lo stesso uscente Sindaco Tranchida ha sottolineato che non avanza, come da stile datato, alcuna primogenitura anche nella guida amministrativa, non escludendo, da sempre, eventuale ricorso a primarie cittadine pubbliche e aperte in presenza di più competitor a servizio di un comune programma.

Acclarata, nell’ambito della maggioranza di governo, l’eventuale riconferma di candidatura delle/i Consigliere/i uscenti, nei prossimi giorni si terranno ulteriori incontri in sede politica per arrivare alla vigilia di Natale ad una prima assise con le / i cittadine / i candidati che hanno già accettato di far parte delle sopra indicate liste civiche. Tanto anche al fine d’insediare i cantieri programmatici che porteranno alla stesura definitiva delle azioni di governo da presentare alle/i cittadine / i trapanesi nella campagna elettorale prossima.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica