Spaccio di stupefacenti, i Carabinieri arrestano un giovane a Castellammare del Golfo

Detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e possesso di segni distintivi contraffatti, questa l’accusa con la quale
I Carabinieri del N.O.R. di Alcamo e del Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia, hanno arrestato in flagranza il 23enne castellammarese Roberto Paduvano.

Nella giornata di mercoledì, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione a casa del giovane che, sebbene incensurato, era da tempo monitorato. Il fiuto del cane antidroga Lego ha permesso subito di rinvenire 45 grammi di marijuana, 15 grammi di sostanza da taglio, materiale per il confezionamento in dosi, un bilancino per la pesatura dello stupefacente.

I militari hanno trovato anche una paletta con due adesivi catarifrangenti contraffatti con la scritta “Polizia Municipale di Favignana”. Per questo reato la legge prevede pene severe che vanno dai due ai cinque anni di reclusione.