Sospesa la rimozione delle microdiscariche dislocate nel Trapanese

Colpite Marsala, Trapani e altre città. L’assessore Michele Milazzo (Marsala): “Stiamo cercando una soluzione alla problematica. Nel contempo garantiamo in maniera ottimale sia la raccolta differenziata porta a porta sia lo spazzamento”

Energetikambiente, la società che a Marsala, ma anche in altri Comuni come Trapani, gestisce la raccolta differenziata dei rifiuti, da alcuni giorni non effettua più la bonifica e rimozione delle microdiscariche disseminate nel territorio. Il provvedimento è conseguente a una decisione della “Trapani Servizi Spa” che provvedeva allo smaltimento dei rifiuti provenienti dalle microdiscariche e che adesso non li accetta più.

Nello specifico la “Trapani Servizi” non riceve più i rifiuti provenienti dalle microdiscariche dove oltre alla frazione indifferenziata sono presenti anche quella umida, plastica, cartone, vetro, ecc. La stessa ditta trapanese ha adottato questo provvedimento non solo nei confronti del Comune di Marsala ma di tanti altri fra cui anche quello di Trapani.

“Le criticità partono da lontano e sono strettamente connesse alla carenza di impianti di cui la Regione non è riuscita a dotarsi negli anni e di cui oggi paghiamo le conseguenze – precisa l’Assessore Michele Milazzo. Inoltre l’attuale sistema di raccolta e smaltimento che la nostra Amministrazione ha ereditato, nel corso del tempo, per le sopravvenute sempre più restringenti normative, ha accentuato ancor più le stesse criticità. Si è anche avuto modo di accertare che il contratto in essere con la ditta appaltatrice non prevede l’utilizzo di personale per arginare il fenomeno delle micro discariche. Sebbene non contemplate dalle norme, sarebbe stato opportuno che il sistema prevedesse la possibilità di bonificarle. Le predette lacune generano, allo stato, una incresciosa problematica”.

“Seppur comprendiamo la decisione della Trapani Servizi di voler adottare una corretta politica di smaltimento dei rifiuti, dall’altra ci troviamo nell’impossibilità di rimuovere le microdiscariche sparse nel nostro territorio che rischiano così di diventare sempre più corpose e consistenti – continua il titolare della delega all’ecologia della Giunta Grillo -. E non dimentichiamo che andiamo verso i mesi più caldi con gli ulteriori problemi che ne conseguono dal punto di vista igienico. In ogni caso desidero rassicurare la cittadinanza perché, comunque, verrà regolarmente assicurata la raccolta differenziata Porta a Porta nonchè lo spazzamento delle strade e lo svuotamento dei contenitori porta rifiuti. Intanto, anche a nome del Sindaco Massimo Grillo, rinnovo l’invito ai cittadini a collaborare smaltendo i rifiuti in maniera differenziata sia attraverso il sistema Porta a Porta o conferendoli nelle isole ecologiche. Per venire incontro agli abitanti di via Istria e di Amabilina abbiamo anche attivato due eco isole nei popolosi quartieri in cui chiunque può comunque conferire i rifiuti differenziandoli”.