Sorpresi a rubare carburante tentano di investire un poliziotto, due uomini in manette a Trapani

Erano intenti a commettere l’ennesimo furto, i due trapanesi arrestati nella notte di ieri dagli uomini della Squadra Mobile di Trapani nella zona del quartiere Cappuccinelli.

I poliziotti li tenevano d’occhio già da qualche giorno perché li sospettavano di aver messo a segno altri colpi. Così, nella notte, si sono messi sulle loro tracce fino a quando li hanno sorpresi mentre erano intenti a trafugare alcune taniche di carburante da un garage, caricandole su di un veicolo rubato qualche giorno prima.

Alla vista degli agenti i due uomini sono saliti a bordo dell’auto e hanno tentato pericolosamente di farsi strada, accelerando e puntando uno dei poliziotti come ad investirlo. Fortunatamente l’intervento di un altro agente, che si è gettato dal finestrino sul guidatore sfilando repentinamente le chiavi dal quadro con il veicolo in movimento, ha evitato il peggio e i due sono stati bloccati.

Oltre al carburante, i poliziotti hanno anche recuperato altra refurtiva, composta da oggetti per l’infanzia, asportata nella stessa notte da un magazzino poco distante e nascosta in un altro veicolo utilizzato come mezzo d’appoggio.
Per i due malviventi sono scattate le manette, con l’accusa di rapina impropria pluriaggravata e sono finiti in carcere.