Sicurezza sul lavoro e contrasto al lavoro nero nel Trapanese, riunione alla Prefettura

Nel 2023 l’84% delle aziende controllate ha presentato irregolarità e il 26% dei lavoratori sono risultati in nero

Nel 2023 l’84% delle aziende controllate dall’Ispettorato territoriale del lavoro di Trapani ha presentato irregolarità e il 26% dei lavoratori controllati sono risultati essere in nero. I dati forniti dallo SPRESAL dell’ASP di Trapani, con riferimento allo stesso anno, hanno anch’essi evidenziato una percentuale, pari al 71%, di aziende risultate irregolari sul totale delle imprese sopposte ad ispezione/vigilanza e un totale di incidenti sul lavoro accertati pari a 98 di cui tre mortali.

Le cifre sono state illustrate nel corso dell’ultima riunione presieduta dalla prefetta di Trapani Daniela Lupo sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro e del contrasto al lavoro nero ed irregolare.
All’incontro, tenutosi ieri, hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, di INAIL, INPS, ASP, ITL e NIL, i Segretari provinciali di CGIL, CISL e UIL ed i rappresentanti delle associazioni datoriali di categoria.

La riunione, articolata in due momenti, è propedeutica alla costituzione dell’Osservatorio Provinciale Permanente previsto dal protocollo d’intesa “Sicurezza nei luoghi di lavoro e contrasto al lavoro nero ed irregolare” condiviso da tutti i componenti del sistema sicurezza e anche dagli Ordini professionali e dai consulenti del lavoro.

Sono state analizzate anche le conseguenze delle attività di controllo con riferimento al numero di persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, di sanzioni elevate e al numero di aziende per le quali è stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale.

Nel corso della riunione è stato chiesto ai partecipanti di condurre un’analisi e una rilevazione dei fabbisogni su varie tematiche relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro per programmare, a partire dal prossimo mese di settembre, incontri informativi, aperti a imprenditori, lavoratori e studenti, su argomenti che caratterizzano l’attuazione della normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, dando priorità ai settori in questo momento maggiormente sensibili a questa tematica: l’edilizia, l’agricoltura e le attività di servizi turistici ed estendendoli poi ad altri comparti produttivi.

È anche allo studio l’elaborazione di supporti informativi, anche con traduzioni in diverse lingue, in materia di sicurezza nell’ambito del lavoro agricolo e dell’edilizia, con particolare riferimento alla committenza di lavori da parte di privati.

Tari, ecco come e perchè aumenta per i Trapanesi [AUDIO]

Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Ce lo spiega Alberto Mazzeo, assessore al Bilancio e alle Finanze del Comune di Trapani
Il femminicidio avvenne il 24 dicembre 2022 a Marinella di Selinunte
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Il 23enne centrocampista arriva da svincolato
Il playmaker statunitense proviene da Rio Breogàn, squadra militante nel massimo campionato spagnolo
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti
La manifestazione si protrarrà fino al 28 luglio
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine