Sequestrato il lido “Le Torrazze”

MARSALA – I carabinieri della Stazione di Petrosino, coadiuvati da agenti della polizia municipale, hanno posto sotto sequestro la struttura balneare “Le Torrazze” di proprietà di un noto imprenditore della zona che è stato denunciato per abuso edilizio. La struttura avrebbe dovuto essere costruita con materiali facilmente smontabili alla fine della stagione balneare, cioè entro il 30 ottobre scorso. Lo stabilimento realizzato dalla società Roof Garden srl, invece,  consiste in uno stabile con fondazioni in cemento armato, elementi portanti di legno e copertura in pannelli coibentati. La struttura, tra l’altro, è stata realizzata in un’area sottoposta a vincoli paesaggistici ed a protezione speciale (zona SIC/ZPS denominata “Paludi di Capo Feto e Margi Spanò”), in cui non è consentita la realizzazione di questa tipologia di manufatto in cemento armato, entro un limite dalla fascia costiera di 300 metri dalla battigia. La Procura della Repubblica di Marsala ha disposto il sequestro penale probatorio del lido balnerare per definire con esattezza le irregolarità urbanistiche e penali presenti.