Sanità nel Trapanese, le proposte dell’Ordine dei medici per migliorarla

Incontro con il direttore generale dell'Asp e la deputazione regionale del territorio

Alla luce dell’intenzione del Governo regionale di rivedere la rete ospedaliera complessiva in tutta la Sicilia, nei giorni scorsi l’Ordine dei medici chirurghi ed odontoiatri della provincia di Trapani ha organizzato un incontro al quale sono stati invitati a partecipare i deputati regionali del territorio e il direttore generale dell’ASP di Trapani, Ferdinando Croce.

L’OMCEO ha messo in evidenza che gli ospedali sono ancora organizzati come 30-40 anni fa, quando la diagnostica e la terapia erano completamente diverse e molto meno efficaci di quelle attuali, e che per avere una Sanità migliore è “necessario un cospicuo aumento dei posti letto, dei reparti specialistici e di eccellenza, degli ambulatori dedicati e di personale sanitario numericamente adeguato e aggiornato”.

Queste le proposte avanzate dall’Ordine dei medici: aumentare i posti letto a 1200-1400 e le Unità operative di eccellenza, potenziando quelle esistenti. A ciascun ospedale, o almeno a quelli più grandi, si dovrebbe dare un orientamento specialistico: il “Sant’Antonio Abate” di Trapani a indirizzo cardiovascolare; l’ospedale “Paolo Borsellino di Marsala” a indirizzo oncologico, oltre a portare a termine il padiglione per le malattie infettive.

A Mazara del Vallo potenziare la Radioterapia, a Salemi incrementare la Riabilitazione.
All’ospedale di Castelvetrano potrebbe essere allocata un’unità operativa di Traumatologia e Ortopedia che potrebbe servire anche parte dei comuni della provincia di Agrigento.

Tutte le altre unità operative presenti nei vari presidi ospedalieri andrebbero razionalizzate, potenziate o trasformate in servizi ambulatoriali, in funzione del numero dei ricoveri e dell’esodo dei pazienti.
Secondo l’OMCEO è necessario il potenziamento del servizio del 118 per il trasporto dei pazienti da un ospedale all’altro.

Anche la realizzazione della bretella dello scorrimento veloce, Marsala-Mazara del Vallo viene vista come un elemento utile per il collegamento fra i vari ospedali della provincia.
Fondamentale viene ritenuto il raccordo fra gli ospedali e il territorio e con le case e gli ospedali di comunità, il potenziamento degli ambulatori ospedalieri di I livello.

I direttori delle unità operative dovrebbero essere scelti unicamente in base all’esperienza da poter anche trasmettere agli altri medici. Il personale medico, infermieristico, tecnico deve essere adeguato sia numericamente sia per esperienza, senza dimenticare – concludono dall’Ordine – che per ogni nuovo posto letto, in media si creano tre nuovi posti di lavoro qualificati.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto