San Vito Lo Capo, tutto pronto per il Festival del cinema italiano

Tutto pronto per la prima edizione del Festival del cinema italiano, che si terrà dal 29 settembre al 3 ottobre a San Vito Lo Capo. La società organizzatrice ha rimodulato il progetto per realizzare la manifestazione soltanto all’interno del Teatro comunale di San Vito Lo Capo, nel rispetto di tutte le disposizioni anti Covid-19, quindi con ingressi contingentati, distanziamento e misurazione della temperatura.

Il programma è stato svelato da Paolo Genovese, direttore artistico dell’evento, insieme all’attrice Michela Andreozzi, durante la conferenza stampa. Al tavolo anche gli organizzatori, Antonio Voltolina per A&D Comunicazione e Domitilla Senni di MedReact, che ha curato la sezione Ambiente che prevede dibattiti e documentari in concorso.

Il programma prevede in concorso sette film, otto cortometraggi e quattro documentari. La Giuria, composta da Massimiliano Bruno, Presidente, Michela Andreozzi, Matilde Gioli, Edoardo Leo, Rolando Ravello e Paolo Kessisoglu, premierà le opere e assegnerà le “Stelle d’argento al cinema italiano” al miglior film, migliore opera prima, miglior documentario, miglior cortometraggio, migliore attore protagonista, migliore attore non protagonista, migliore attrice protagonista, migliore attrice non protagonista, premio personaggio dell’anno e premio del pubblico.

La Giuria per i documentari, composta da Stefano Amadio, Arianna Finos, Annamaria Piacentini, assegnerà la “Stella d’argento” al miglior documentario.

Durante la cerimonia di chiusura di sabato 3 ottobre verranno assegnati il Premio Vittorio Gassman e il Premio Franca Valeri.