San Vito lo Capo: nel 2020 raggiunto il 72,2% di raccolta differenziata dei rifiuti

L'amministrazione comunale è lieta di constatare come la differenziata sia diventata una buona pratica quotidiana da parte di cittadini ed operatori economici con effetti positivi per l’ambiente

Il comune di San Vito lo Capo ha raggiunto, per l’anno appena trascorso, la percentuale media mensile di raccolta indifferenziata del 72,02%, valore superiore alla soglia minima richiesta dalla normativa vigente, pari al 65%.

La produzione complessiva dei rifiuti prodotti nel 2020 è stata di 3.754.541 chili con il valore più basso durante il mese di marzo (123.200 kg), a causa del lockdown, e con la quantità massima durante i mesi estivi (1.976.000 kg), dovuta dall’affluenza turistica. La produzione estiva è, comunque, risultata inferiore rispetto al periodo estivo del 2019, a causa della riduzione delle presenze turistiche per la pandemia.

La raccolta differenziata ha prodotto un quantitativo di rifiuti avviati a recupero, pari a 2.704.181 chilogrammi, suddivisi in: 2.279.919 kg derivati dal porta a porta e 424.262 kg conferiti direttamente dai cittadini al Centro Comunale di Raccolta.

La produzione di materiale organico è stata pari a 1.197.240 kg e ha inciso per il 44,27% nel complesso della differenziata. A sua volta il materiale organico avviato a recupero è costituito da residui di organico provenienti da mense e cucine (89,61%) e materiali provenienti da parchi e giardini (10,39%).
La raccolta del vetro ha raggiunto i 521540 chili, quella di carta e cartone i 336.680 agli e quella della plastica è stata di circa 287.500 chilogrammi

Sul territorio comunale di San Vito Lo Capo il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, oltre allo spazzamento delle strade, viene svolto, dal marzo 2019, dalla Associazione temporanea di imprese Econord SpA di Varese e Agesp di Castellammare del Golfo.

“Quando abbiamo avviato il contratto con l’azienda – dichiara il sindaco Giuseppe Peraino –  il porta a porta era praticamente inesistente e la differenziazione dei rifiuti un’attività effettuata da pochi. Grazie ad un lavoro svolto in sinergia, ad una massiccia attività di sensibilizzazione tra la cittadinanza e ad un servizio efficiente  siamo riusciti a raggiungere in maniera stabile una percentuale importante di differenziata. Abbiamo intrapreso la strada giusta verso obiettivi ancora più importanti – aggiunge il sindaco-. È l’unica strada da perpetuare  per un Comune come San Vito Lo Capo che promuove un turismo eco sostenibile, da due anni plastic free”.  Il sindaco auspica che il CCR, recentemente adeguato alla normativa vigente, nel prossimo futuro, venga ulteriormente utilizzato per il conferimento da parte delle utenze domestiche e commerciali.

“Il rispetto dell’Ambiente è uno dei capisaldi di questa amministrazione – aggiunge il vice sindaco ed assessore all’Ecologia e Ambiente Franco Valenza -, attività su cui siamo impegnati costantemente anche con servizi di controllo effettuati dalla Polizia Municipale e l’utilizzo di fototrappole per contrastare l’abbandono dei rifiuti. Siamo lieti di constatare come la differenziata sia diventata una buona pratica quotidiana da parte di cittadini ed operatori economici, un dovere civico oltre che uno strumento fondamentale per ridurre gli sprechi, con effetti positivi per l’ambiente. Dispiace, invece, vedere – conclude Valenza – come ci sia ancora qualche ‘furbetto’ che ritiene più facile inquinare anziché smaltire adeguatamente certi materiali, come garantito dal servizio”.