Salemi, raccolta firma antifascista e “proporremo di cambiare il nome dell’ospedale”

Al banchetto di Terravutata raccolte 200 firme contro la propaganda nazifascista

I giovani del gruppo Terravutata, insieme ai tesserati della sezione Anpi di Salemi, hanno organizzato una giornata di raccolta firme per l’istituzione di una legge popolare, contro la propaganda nazista e fascista, proposta dal comune di Stazzema al fine di creare una norma in grado di rafforzare la legge Scelba del 1952 che prevede il reato di apologia del fascismo.

I consiglieri comunali di Terravutata, Federica Armata e Giuseppe Bongiorno, si sono alternati per l’autenticazione delle firme presso la sede del gruppo in via Marconi a Salemi e al termine della giornata sono state raccolte quasi 200 firme.

«Nel rispetto delle normative sanitarie – ha dichiarato il consigliere Bongiorno – abbiamo organizzato questa iniziativa alla quale è importante non dare solamente un valore simbolico, si tratta infatti di riposizionare e tenere ben saldi i paletti ideologici su cui si fonda la nostra democrazia perché al di là di quello steccato ci sono gli autoritarismi e la soppressione delle libertà individuali diventate, per noi, le fondamenta dello Stato di diritto».

«Il fascismo non è un’opinione, ma un crimine – continua la consigliera Armata – ed è per questo che non bisogna mai abbassare la guardia, difendere i valori della Costituzione e sopprimere ogni forma di nazifascismo soprattutto online dove oggi è più facile che questa propaganda si diffonda impunita»

In conclusione Nicola Mezzapelle anticipa un’idea nata dal gruppo Terravutata: «La grande partecipazione al banchetto e l’interesse dimostratoci da tante persone, ci spinge a fare di più ed è per questo che proporremo ufficialmente all’Asp di cambiare il nome dell’ospedale di Salemi intitolato a Vittorio Emanuele III. Si tratta di rilanciare un’importante proposta della senatrice a vita Liliana Segre che da bambina fu espulsa da scuola e poi deportata nel campo di concentramento di Auschwitz, proprio a causa delle leggi razziali firmate da Vittorio Emanuele III nel 1938».

Il proposito degli iscritti a Terravutata è quello di coinvolgere anche il Sindaco e gli altri Consiglieri Comunali, nel chiedere all’Asp di modificare il nome dell’ospedale di Salemi e con questa occasione ribadire quanto importante sia questa struttura per la salute di tutti i cittadini di Salemi e paesi limitrofi.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
I responsabili saranno denunciati all'Autorità giudiziaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile