Raccolta differenziata negli uffici provinciali

TRAPANI – Approvati dal Consiglio provinciale di Trapani due atti di indirizzo, presentati dalla Commissione Territorio e Ambiente presieduta dal consigliere Giuseppe Peraino, riguardanti la raccolta dei rifiuti. In particolare, uno di questi atti di indirizzo impegna il Commissario Straordinario a predisporre gli atti necessari affinché in tutti gli uffici della Provincia regionale si possa realizzare la raccolta differenziata dei rifiuti. L’altro atto di indirizzo impegna l’Amministrazione a farsi promotrice della verifica delle procedure di sollecito per l’applicazione del S.I.S.T.R.I. (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) entrato definitivamente in vigore il 9 febbraio 2012.

Le aziende che devono adeguarsi sono: i produttori iniziali di rifiuti pericolosi; le imprese e gli enti con più di 10 dipendenti; i consorzi istituiti per il recupero ed il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti; gli intermediari ed i commercianti di rifiuti; le imprese che raccolgono e trasportano rifiuti speciali; le imprese e gli enti che effettuando operazioni di recupero e smaltimento rifiuti. In pratica, tutti i soggetti sopraelencati devono risultare iscritti e forniti dei mezzi informatici indicati dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio.