Quartiere “San Giuliano” di Erice al setaccio dei Carabinieri, due arresti e tre denunce

Due persone arrestate e tre denunciate, questo il bilancio dei controlli straordinari dei Carabinieri effettuati lo scorso 15 gennaio nel quartiere San Giuliano di Erice.

Nel corso del servizio sono stati anche svolti controlli con i tecnici verificatori dell’Enel che hanno condotto all’arresto, con l’accusa di furto aggravato, del 42enne Nicola Di Pietra e del 26enne Mariano Daniele Mancuso, entrambi trapanesi, disoccupati e gravati da precedenti di polizia. I due, in assenza di contatore Enel, avevano effettuato un allaccio abusivo tra le proprie abitazioni e la rete di illuminazione pubblica.

Nel contempo, le pattuglie impegnate nei controlli alla circolazione stradale, hanno sottoposto a controllo 90 veicoli e 122 persone. Durante le attività di verifica, i Carabinieri hanno denunciato a piede libero un 31enne originario del Ghana con l’accusa di ricettazione poiché trovato in possesso di un telefono cellulare che era stato rubato nel giugno scorso, un 56enne sorpreso alla guida della propria vettura sprovvisto di regolare patente di guida, in quanto revocata con decreto del prefetto di Trapani, e un 27enne trovato in stato di alterazione psicofisica dovuta all’ingestione di bevande alcoliche così come accertato con l’etilometro in dotazione ai militari dell’Arma.

All’esito delle attività di controllo, sono state elevate 57 contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada, per l’importo complessivo di euro 32.960 euro, ritirati 28 documenti di circolazione e patenti e sottoposte a sequestro 25 auto. Ispezioni anche in quattro locali pubblici.

Questo tipo di controlli saranno ripetuti nelle prossime settimane in tutta la provincia di Trapani per incrementare ulteriormente il contrasto ai reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti.