Quando il “pesce d’aprile” porta fortuna [VIDEO]

Vi racconto una storiella che forse alcuni hanno dimenticato ma che è stata "profetica"

Quest’anno il primo di aprile cade di lunedì. Ed è pure il Lunedì di Pasquetta. L’anno scorso invece cadeva di sabato ed io, il sabato mattina alle 8.30 sono già in palestra per impiegare l’unica mia mezza giornata “quasi” libera. Solo poche ore, perché il sabato a mezzogiorno c’è l’incontro col mister.
Ora vi lascio immaginare un bontempone come me, a sudare tra una cyclette ed un tapis roulant, per alleviare la fatica ed il fiatone, a cosa può pensare il primo di aprile?
E mentre mia moglie, preoccupata dal sorriso ebete che, tra un’asciugata di sudore e l’altra, mi si stava delineando sul volto, mi chiedeva: “Nicola che fai, ti senti male?”, io andavo elaborando nella mia mente una cosa che, non avevo mai fatto nella mia attività di “stimato e serio” giornalista: un bel “pesce d’aprile”. A chi? ve lo lascio indovinare.

C’è da tenere presente il momento storico che il Trapani Calcio stava attraversando. La società era un po’ in crisi. Un presidente che, dopo aver quasi rotto ogni rapporto col socio di minoranza, aveva sensibilmente ridimensionato i suoi obiettivi ed anche i suoi investimenti. Una tifoseria tanto rassegnata dallo strapotere del Catania in odor di promozione anticipata, quanto delusa da come si stava involvendo la sorte del Trapani calcio.
La società durante la stagione 2022-2023 aveva già cambiato numerosi direttori generali, aveva esonerato mister Torrisi ed al suo posto aveva chiamato Monticciolo. Più confuso che persuaso, il presidente, dopo aver quasi smobilitato la squadra nel mercato di gennaio, aveva esonerato Monticciolo ed aveva richiamato Torrisi.
Già i primi “La Rosa vattene!” si iniziavano a sentire e la speranza di tutti i tifosi era proprio un “cambio” di rotta ai vertici della società… da qui l’idea tanto geniale quanto malvagia che mi si stava delineando in testa. Ne avrebbe fatto le spese purtroppo la persona più incolpevole di tutta questa situazione, ma essendo una delle poche persone che, davvero, in quel momento ce la stava mettendo tutta per dare un significato diverso ad un’annata storta, avrebbe accettato lo scherzo con un sorriso, e così fu. Grande Alfio!

Così, tra una pedalata e l’altra, elaborai il mio scherzo da mettere in atto dal vivo durante l’incontro con i giornalisti tramesso in diretta su Radio Cuore e sui canali social del Trapani Calcio. Dovevo inventarmi una domanda “scomoda” ma verosimile da porre al mister e così mi inventai la LIRPADZEP (pez d’april letto al contrario): una ricchissima “multinazionale” con sede in Spagna che operava nel settore “ittico” (il pesce a Trapani è una cosa seria). Questa azienda stava per aprire una succursale a Trapani ed aveva già acquistato i locali in  piazza Scalo d’ alaggio (al porto pescherecci). Per rendersi conto di persona della situazione, l’Amministratore Delegato della società era arrivato a Trapani da qualche giorno. L’AD, manco a farlo apposta si chiamava Pedro Simone (o Simon Pietro, l’apostolo pescatore) e da grande appassionato di calcio era venuto allo stadio ed aveva assistito ad alcuni allenamenti del Trapani. Pedro Simone era rimasto estasiato dal modo di allenare visto in campo ed aveva deciso di acquistare il Trapani Calcio e confermare in blocco allenatore e giocatori e con lui gettare le basi per il futuro del Trapani Calcio.
Camuffato in una domanda seria e compìta, questo era il pesce d’aprile che feci al mister in diretta nella conferenza stampa… cosa accadde quel giorno potete vederlo e sentirlo in questo spezzone (usate i sottotitoli)

o se volete un audio più nitido ascoltate il podcast qui sotto

Cosa accadde dopo?
Il 2 aprile 2023 Torrisi perse la sua prima partita in quel campionato, Trapani Castrovillari 0-1. Dopo quella sconfitta Alfio Torrisi ed il Trapani non ne persero più, neanche una! Stanno insieme maturando una imbattibilità che il 2 aprile 2024 spegnerà la sua prima candelina con 42 partite vinte (36) o pareggiate (6).
Un pesce d’aprile che, col senno del poi, si rivelò profetico, infatti, quasi una settimana dopo a Trapani si cominciò a sentir parlare di un imprenditore che operava nel settore alimentare (anche se non ittico), che avrebbe voluto fare qualcosa a Trapani investendo nello sport e che… la storia poi la conoscono tutti, anche i PESCI

Trapani: Comune “al verde” e il Verde piange [EDITORIALE]

Il privato interviene abusivamente, il pubblico piange miseria ed a farne le spese sono solo le piante inermi
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno
Il colonnello Roberto Nunziante succede a Michelangelo Genchi
Esibizioni del Coretto Informale e del duo pianistico Betz-Gervasi
Un viaggio affascinante tra le pieghe del noir mediterraneo, esplorando il legame tra parola scritta e immagine televisiva e cinematografica
Fuoco in un deposito di gomme e nel bosco Scorace
"Un mantenimento degli obiettivi importante", commenta il presidente di Airgest Salvatore Ombra
Possibilità di collaborazione con la Diocesi per la formazione professionale di giovani immigrati