“Prestò numero di telefono a Messina Denaro”, cade l’accusa di mafia ma resta in carcere

Favoreggiamento aggravato per Leonardo Gulotta

Resta in carcere Leonardo Gulotta, l’operaio arrestato lo scorso 27 marzo assieme al radiologo Cosimo Leone e all’architetto Massimo Gentile. Il Tribunale del Riesame di Palermo, infatti, ha modificato l’imputazione, trasformandola in favoreggiamento aggravato, com’era successo per il dipendente dell’ospedale di Mazara del Vallo al quale, però, sono stati concessi i domiciliari.

Leonardo Gulotta, secondo la Procura, avrebbe aiutato il boss Matteo Messina Denaro durante la sua latitanza prestandogli un’utenza telefonica a partire dal 2007. La difesa aveva già contestato che a quell’epoca Gulotta era minorenne, spingendo così la Procura ha restringere l’arco temporale.

Leone avrebbe aiutato il boss latitante durante il suo ricovero a Mazara del Vallo per il primo intervento legato al tumore che poi lo ha ucciso, nel 2020. Durante la degenza gli avrebbe anche fatto avere un telefonino.

Gentile avrebbe, invece, ceduto la sua identità al mafioso che possedeva una carta d’identità contraffatta con la sua foto e i dati dell’architetto. In questo modo, secondo l’accusa, avrebbe acquistato un’auto a Palermo e avrebbe anche versato 9 mila euro in una banca.

Gulotta è l’unico degli indagati ad aver risposto alle domande del gip durante gli interrogatori. Si attendono le motivazioni della decisione del Tribunale del Riesame, in vista di un eventuale ricorso in Cassazione da parte della sua difesa.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Potrà accedere agli impianti solo 10 minuti prima dell'inizio e dovrà uscire non oltre i 10 minuti dal termine delle partite
Il 47enne è rimasto schiacciato da un camion
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
I curatori, Marco di Capua, Giordano Bruno Guerri e Pasquale Lettieri, presenteranno i capolavori esposti
Ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2026
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola