Postali, il sindacato chiede più garanzie per i lavoratori

TRAPANI – “La  persistente  carenza di personale negli Uffici postali, dal commerciale a tutte le altre articolazioni, il mancato rispetto di accordi sottoscritti nazionali e regionali  non ci consentono più deroghe”, questo è quanto dichiarato dal  Segretario territoriale Slp-Cisl Giuseppe Ferrante a proposito delle scelte operate da Poste Italiane Spa. “Le code agli sportelli, sono una costante quotidiana – continua Ferrante – sempre in aumento e smentiscono nei fatti le ottimistiche dichiarazioni aziendali”. A fare le spese di questa politica aziendale, secondo il sindacato, sono soprattutto i lavoratori assunti con contratto partime che vengono spostati da un ufficio postale all’altro per sopperire alle carenze e per i quali si è chiesto il passaggio al full time. “Il Sindacato – conclude il segretario territoriale Slp-Cisl – ha più volte denunciato i fatti e nonostante le agitazioni promosse nel tempo, l’Azienda non risponde. Ci riserviamo di attivare lo stati di agitazione e una serie di manifestazioni pubbliche che interesseranno l’intera provincia di Trapani”.