Pantelleria, attivo da oggi il “punto-crisi” per la gestione dei migranti

Ultimati i lavori di collocazione dei moduli abitativi donati dalla EUAA

Sarà ufficialmente attivato oggi, alla presenza della prefetta Filippina Cocuzza e del sindaco, il nuovo “punto-crisi” di Pantelleria.

La struttura è destinata alla prima accoglienza – ai fini del successivo trasferimento sulla terraferma – dei migranti che arrivano in modo autonomo sull’isola dalle coste tunisine. Sono stati, infatti, ultimati i lavori di collocazione dei moduli abitativi donati dalla EUAA (Agenzia dell’Unione europea per l’Asilo – ex EASO) in un’area adiacente l’ex caserma “Barone” che finora li ha ospitati.

“La nuova struttura, finanziata dal Ministero dell’Interno, consentirà di migliorare qualitativamente l’accoglienza dei migranti ed avrà – si legge nella nota diffusa dalla Prefettura – riflessi positivi anche per gli operatori di polizia che effettuano i servizi di vigilanza.

All’apertura ufficiale saranno presenti anche i vertici delle Forze dell’Ordine, della Capitaneria di Porto, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile locale e verginale, i rappresentanti dell’ASP di Trapani, della Croce Rossa Italiana, dell’USMAF, dell’UNHCR e di Save the Children.

Nel nuovo “punto-crisi” di Pantelleria, a breve, sarà possibile effettuare anche le attività di identificazione e fotosegnalamento da parte della Polizia Scientifica e della Digos in modo da rendere più rapidi i trasferimenti dei migranti – una volta condotti a Trapani – neile destinazioni di volta in volta individuate dal Ministero dell’interno. Saranno potenziati anche i servizi di vigilanza da parte delle Forze dell’Ordine.

Nell’attesa di acquisire i dispositivi informatici ed effettuare gli allacci di rete necessari per le attività di identificazione, le operazioni di fotosegnalamento continueranno ad essere effettuate, fanno sapere dalla Prefettura, al CPR di contrada Milo a Trapani dopo il trasferimento dei migranti da Pantelleria.

La gestione del centro, al momento, continuerà ad essere affidata all’Amministrazione Comunale nell’attesa
dell’espletamento, da parte della Prefettura, della gara per l’affidamento dei relativi servizi del nuovo “punto crisi”, a seguito dell’avviso esplorativo già effettuato a cui hanno partecipato
numerose ditte.

Intanto, per oggi, è previsto il trasferimento, sul traghetto di linea da Pantelleria, di una sessantina di migranti ospiti del centro di accoglienza per le procedure di identificazione e la successiva adozione, nei loro confronti, dei provvedimenti amministrativi del caso.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica