domenica, Marzo 3, 2024

Pallacanestro Trapani, Celis Taflaj saluta

L'atleta ha esercitato la sua opzione di uscita dal contratto che lo avrebbe legato alla società del presidente Basciano per un’altra stagione

La Pallacanestro Trapani comunica che l’atleta Celis Taflaj ha esercitato la sua opzione di uscita dal contratto che lo avrebbe legato alla società del presidente Basciano per un’altra stagione.

A partire da oggi dunque il giocatore sarà libero di trovare sistemazione in qualsiasi altro club. In maglia granata il giocatore albanese ha disputato 25 partite rimanendo in campo per 18 minuti e facendo registrare 9 punti e 2 rimbalzi di media a partita.

La Pallacanestro Trapani rivolge a Celis Taflaj i migliori auguri per un prosieguo di carriera ricco di gioie e soddisfazioni.

Lo staff tecnico e dirigenziale della 2B Control Trapani si è prontamente attivato nella ricerca del sostituto migliore possibile.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18
"Ho scritto di Giuda perché mi è sempre piaciuto raccontare le ombre, dice il giornalista e scrittore trapanese