Operazione “Scialandro”, oggi udienza preliminare per 17 indagati

Richiesta di rinvio a giudizio per 17 dei 31 soggetti indagati

In programma oggi, nell’aula bunker del carcere “Pagliarelli” a Palermo, l’udienza preliminare per l’operazione antimafia “Scialandro”. Il gup dovrà pronunciarsi sulla richiesta di rinvio a giudizio di 17 indagati. Condotta da Dia, Carabinieri e Polizia, nell’ottobre 2023, coinvolse in totale 31 soggetti, con accuse che vanno dall’associazione mafiosa all’estorsione e all’intestazione fittizia di beni.

Tra i nomi di spicco figurano Pietro Armando Bonanno e Mariano Minore. Bonanno, un mafioso storico tornato in libertà dopo una lunga carcerazione, è sospettato di aver ripreso un ruolo attivo nelle attività mafiose trapanesi. Mariano Minore, invece, figlio e nipote di potenti boss degli anni Settanta e Ottanta e pare stia riemergendo nella scena mafiosa locale.

L’operazione “Scialandro” ha avuto un forte impatto sull’amministrazione comunale del tempo a Custonaci. Tra gli indagati figura l’ex sindaco Giuseppe Morfino, ma la sua posizione, insieme ad altre, è stata stralciata. Il vice sindaco, Carlo Guarano, fu arrestato con l’accusa di essere un assessore “in quota a Cosa nostra”. Altro nome significativo è quello di Giuseppe Costa, a suo tempo coinvolto nel sequestro e nell’omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo.

L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato agli indagati e ai loro difensori alla fine di aprile. Tra i desti Gaetano Barone, Pietro Armando Bonanno, Giuseppe Costa, Santo Costa, Gaetano Gigante, Luigi Grispo, Carlo Guarano, Andrea Internicola, Francesco Lipari, Paolo Magro, Giuseppe Maltese, Vito Manzo, Giuseppe Maranzano, Mario Mazzara, Roberto Melita, Mariano Minore, Francesco Todaro e Giuseppe Zichichi.

Nelle 230 pagine dell’ordinanza si parla di rapporti opachi tra esponenti della vecchia amministrazione comunale di Custonaci e le famiglie mafiose. I boss avrebbero anche imposto alla giunta i nomi di chi doveva ricevere i contributi economici post-Covid. Sarebbero anche riusciti a pilotare l’affidamento di appalti pubblici in favore di ditte colluse o a loro riconducibili, una delle quali aveva assunto fittiziamente un ergastolano solo per consentirgli di beneficiare della semilibertà. Secondo gli inquirenti, il controllo socio-economico del territorio veniva attuato pure attraverso estorsioni e intimidazioni aiu danni di aziende agricole per dissuaderle dall’acquisto di terreni finiti nel mirino dei mafiosi

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Il 30enne indiano apparterrerebbe ad un’associazione dedita al traffico di armi e alla commissione di estorsioni e omicidi
Sanzionato il titolare, l'Asp dispone sospensione attività della cucina
Contributi riconosciuti a tutte le Amministrazioni comunali del Trapanese
Rafforzata la contrattazione nazionale con il potenziamento di alcuni capitoli tra cui Salute, sicurezza e ambiente
"Bisogna diffidare da queste promozioni. Non esistono formule magiche, nessuno regala nulla"
Prolungati i contratti a tre protagonisti della passata stagione agonistica
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto