Nasce la Federazione Storica Siciliana: 13 associazioni culturali uniscono le forze

Tredici associazioni di diversa natura storica, culturale, artistica, sportiva e di tradizione si sono riuniti per far nascere un grande gruppo, che presto si allargherà ad altre numerose realtà del genere: è stata fondata la Federazione Storica Siciliana.

I suoi obbiettivi principali sono: la promozione di qualunque attività storica, culturale, artistica, sportiva e di tradizione in tutto il territorio siciliano e non, attraverso la realizzazione di nuovi eventi o il sostegno ad eventi già esistenti; la realizzazione di stage, conferenze e workshop finalizzate alla diffusione di saperi e scambio di conoscenze, volte alla crescita culturale ed artistica di tutti i membri; realizzazione di laboratori di storia, cultura, arte e tradizione all’interno delle scuole siciliane e di tutto il territorio nazionale, attraverso degli accordi tra la Federazione e gli Assessorati Regionali della Pubblica Istruzione e i ministeri nazionali; la promozione di attività sportive ludico, ricreative e competitive atte alle finalità degli scopi sociali, in particolare, scherma, sbandieramento, equitazione, tiro con l’arco, attività circensi, falconeria, larp; corsi di formazione; la realizzazione di un unico calendario eventi realizzati dai soci e la realizzazione di una grande manifestazione annuale da realizzarsi sempre in città diverse, promuovendo l’intero territorio.

Ma tante altre sono le iniziative che la Federazione Storica Siciliana, chiamata anche FederStorica, desidera realizzare e porta avanti con l’aiuto dei propri soci e di tutte le istituzioni pubbliche e private del territorio siciliano.

I Soci fondatori sono: THE PHOENICIANS di Agrigento, TRAPANI: TRADUMARI&VENTI di Trapani, LA FIANNA di Palermo, ANTICO MONDO di San Cataldo (CL), “REGGIMENTO REAL MARINA” di San Cataldo (CL), LABERNA di Enna, FAREMUSICA di Sortino (SR), MADRIGALE di Buccheri (SR), ASD “GYMNASTICS CLUB” di Gela (CL), ACAMS – GRUPPO STORICO GUERRIERI RAVIM di Ravanusa (AG), GRUPPO ARCHEOLOGICO GHELOI di Gela (CL), I CAVALIERI DELLE TORRI NERE di Enna, ASSOCIAZIONE “AGRO PRIOLESE” di Priolo Gargallo (SR).

Dall’Assemblea Costituente sono stati eletti al Consiglio Direttivo: presidente il Maestro Claudio Maltese (dell’associazione tradumari&venti di Trapani), tesoriere e vice-presidente Andrea Vannelli (dell’associazione La Fianna di Palermo) e segretario Nicolò Lombino (della Compagnia Fuoco Nero di Palermo).

Sono stati eletti anche i vari organi interni: il Dicastero della Comunicazione è stato affidato a Giorgia Passannanti (La Fianna, Palermo), in collaborazione con Fabio Di Fina (Laberna, Enna), Manuela Iraci (Gheloi, Gela CL) e Sebastiano Palumbo (Loto Fiorito, Modica RG); il Dicastero dell’Amministrazione è stato affidato a Salvatore Spinello (Sbandieratori, Gela CL), in collaborazione con Tonino Sutera (Guerrieri Ravim, Ravanusa AG); il Dicastero delle Attività Culturali è stato affidato a Gianfranco Rafalà (Faremusica, Sortino SR), in collaborazione con Daniele Leone (The Phoenicians, Agrigento), Fabrizio Mazzone (Madrigale, Buccheri SR) e Lucia Sarcià (Agro Priolese, Priolo Gargallo SR); il Dicastero dell’Identità Storica è stato affidato a Tricoli Andrea (Guerrieri Ravim, Ravanusa AG), in collaborazione con Giuseppe Fichera (Agro Priolese, Priolo Gargallo SR), Roberto Naro (Antico Mondo, San Cataldo CL) e Ignazio Rondone (“Conte Cutelli”, Valledolmo PA); il Dicastero delle Pubbliche Relazioni è stato affidato a Roberto Naro (Antico Mondo, San Cataldo CL).

Eletti anche due dei tre Vicariati: Val di Noto affidato a Giuseppe Fichera (Agro Priolese, Priolo Gargallo SR) e segretario Fabrizio Mazzone (Madrigale, Buccheri SR); Val di Mazara affidato a Michele Lauricella (Real Marina, San Cataldo CL) e segretaria De Paola Maria Catena (Mondo Antico, San Cataldo CL). Resta per il momento vacante il Val Demone.

“Questo progetto, ideato e voluto fortemente dal sottoscritto e dall’amico e collega Andrea Vannelli, vuol diventare una forte realtà costruttiva e innovativa nel campo storico, culturale, artistico, sportivo e di tradizione della nostra amata terra di Sicilia – sostiene il presidente Claudio Maltese – ponendo al primo posto la promozione territoriale, la valorizzazione della nostra ultra secolare storia e l’apertura verso altre terre italiane e non accomunate dagli stessi ideali. L’unione fa la forza e il tesoro dell’amicizia ci permetterà di lavorare in simbiosi tra noi e tra le varie istituzioni pubbliche e private. Già abbiamo dialoghi aperti con la Regione Siciliana ed altre federazioni simili in tutta Italia”.

Per chi fosse interessato ad iscriversi alla Federazione, può contattare la Federazione Storica Siciliana attraverso la pagina ufficiale di Facebook “Federazione Storica Siciliana” dove troverete l’email e il numero cellulare.