Matteo Messina Denaro è morto

Era ricoverato nel reparto detenuti dell'ospedale "San Salvatore" a L'Aquila

Matteo Messina Denaro, l’ultimo mafioso stragista di Cosa Nostra, è morto – nella notte appena trascorsa – all’ospedale de L’Aquila dove era ricoverato.

Il capomafia, 62 anni, era affetto da una grave forma di tumore al colon che gli era stata diagnosticata mentre era ancora ricercato, a fine 2020.

Era stata proprio la malattia a portare i carabinieri del Ros e la Procura di Palermo sulle tracce del boss, riuscito a sfuggire alla giustizia per 30 anni.
Dopo la cattura, avvenuta il 16 gennaio di quest’anno a Palermo, Messina Denaro è stato sottoposto alla chemioterapia nel supercarcere dell’Aquila dove era stata allestita una sorta di infermeria attigua alla sua cella.

Nei mesi le sue condizioni sono peggiorate e ad agosto era stato trasferito in ospedale per essere sottoposto a due interventi chirurgici.
Dallo scorso 22 settembre era in coma irreversibile. I medici avevano sospeso l’alimentazione per endovena, seguendo la volontà espressa dal paziente, dopo che le condizioni si erano aggravate.

Già stabilite le fasi successive alla sua morte e la consegna della salma alla famiglia che è rappresentata dalla nipote, l’avvocata Lorenza Guttadauro: la legale si trova all’Aquila da diversi giorni. Presente anche la figlia del boss, Lorenza, di recente riconosciuta legalmente dal padre.

La salma del capo mafia sarà trasferita a Castelvetrano dove sarà sepolto nella tomba di famiglia. Si tratta della stessa tomba dove è seppellito il padre, morto da latitante e la cui salma fu fatta trovare nelle campagne di Castelvetrano, già vestita per il lutto e la tumulazione.
Il corpo di Matteo Messina Denaro dovrebbe essere sottoposto ad autopsia e soltanto dopo essere trasportato in Sicilia.

Trapani, “tantu nenti e tantu assai” tra lirica di tradizione e cibo d’attrazione [EDITORIALE]

Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
Mai accaduto prima, una fiera di piazza ed una "prima" a teatro potrebbero causare qualche inconveniente, soprattutto politico
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Nelle ultime due stagioni agonistiche ha militato nel Modena in Serie B
Da lunedì 15 a sabato 20 luglio San Vito Lo Capo accoglierà registi, autori, attori, appassionati e anche turisti che per cinque giorni potranno godere di diverse proiezioni
Un'estate tra jazz, Tiromancino, presentazione di libri, spettacoli teatrali e cibo
Il 30enne attaccante senegalese arriva da svincolato.
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno