Marsala, sanzioni e sequestro veicoli per chi abbandona rifiuti

Nonostante la presenza di telecamere

Prosegue a Marsala l’attività di contrasto agli incivili che abbandonano rifiuti nel territorio comunale. Le telecamere della videosorveglianza ambientale, gestite dal Comando della Polizia Municipale, continuano a mostrare gesti di inciviltà in diverse zone della città. In alcune zone poi, sono state sequestrate discariche abusive, elevando contravvenzioni ai responsabili.

“Malgrado l’inasprimento delle sanzioni e il fermo amministrativo dei mezzi utilizzati per l’abbandono dei rifiuti – si legge nella nota diffusa dall’amministrazione comunale – si registra ancora scarso senso civico e mancanza di rispetto per l’ambiente in cui si vive”.

Dal Comune fanno sapere che le telecamere installate sul territorio comunale saranno incrementate così da continuare a poter risalire ai trasgressori tramite le targhe dei mezzi utilizzati. Per chi si muove a piedi, abbandonando i rifiuti in prossimità della propria abitazione, si procede con gli accertamenti tra i residenti nella zona per controllare il possesso dei mastelli e il pagamento della tassa rifiuti.

L’abbandono dei sacchetti di spazzatura, secondo la normativa vigente, è un reato, con sanzione penale fino a 10 mila euro: se si disperdono nel territorio rifiuti pericolosi, la sanzione può raddoppiare. Inoltre, se il reato è commesso da titolari di imprese o responsabili di enti, la legge prevede l’arresto da tre mesi a un anno, con ammenda fino a 26 mila euro (arresto da sei mesi a due anni se si tratta di rifiuti pericolosi)

Le borse di studio al Polo Universitario di Trapani, i dettagli [AUDIO]

Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»
La vicenda riguardava la gestione del depuratore
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello