Marsala, la Polizia procede per cinque episodi di maltrattamenti e violenza domestica

Aggressioni, minacce, persecuzioni ai danni di mogli e compagne, anche in presenza di figli

I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Marsala sono intervenuti per numerosi episodi di maltrattamenti commessi ai danni di alcune donne e per i quali è scattato il “Codice Rosso”, la procedura d’urgenza per combattere i crimini legati alla violenza di genere e a quella familiare.

Il 53enne M.S. è stato sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie che ha denunciato di essere stata vittima di continue persecuzioni che l’hanno costretta a cambiare radicalmente le sue abitudini di vita. L’uomo, dapprima sottoposto alla misura di prevenzione dell’ammonimento del questore di Trapani – con il quale veniva avvisato di astenersi da ulteriori comportamenti oppressivi e molesti – ha continuate nella sua condotta caratterizzata da gravi minacce e persecuzioni motivo per cui, oltre alla misura cautelare, gli è stato applicato il braccialetto elettronico.

Denunciato a piede libero, invece, il 36enne C.G. per minacce alla convivente la quale, in occasione dell’ennesima lite avvenuta tra le mura domestiche, ha chiesto l’intervento della Polizia.

Arrestato in flagrante il 32enne G.F. per maltrattamenti ai danni della moglie alla presenza dei figli minorenni. La donna, stremata dalla condotta oramai abituale assunta dall’uomo negli ultimi tempi, fatta di continui episodi di violenza fisica e psicologica, ha deciso di sporgere querela nei confronti del marito. Mentre si trovava in Commissariato, ha ricevuto una chiamata del marito che, ancora una volta, la minacciava pesantemente, stavolta però – ascoltato in viva voce – alla presenza dei poliziotti. L’uomo è stato raggiungo nell’abitazione e arrestato. Il gip del Tribunale di Marsala, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha convalidato l’arresto disponendo la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa con applicazione del braccialetto elettronico.

Divieto di avvicinamento con applicazione del braccialetto elettronico anche nei confronti del 46enne T.A. per maltrattamenti alla moglie. Questa, infatti, dopo aver manifestato la volontà di porre fine alla relazione coniugale, era stata sottoposta, quasi giornalmente, ad aggressioni fisiche, con lesioni, anche alla presenza dei figli minorenni. La donna si è rivolta alla Polizia a seguito dell’ennesimo episodio in occasione del quale è stata minacciata di morte e aggredita con calci e pugni. Lei e i figli sono stati trasferiti in una comunità protetta.

Il 34enne M.E., infine, è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia commessi ai danni della convivente, sottoposta a continue vessazioni, soprattutto di natura psicologica.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
"I disagi e il clima di tensione che si vive in azienda sono peggiorati e i lavoratori sono stanchi e disillusi”
Letture ad alta voce e laboratori in biblioteca a partire dal 17 giugno
Con effetto immediato e fino al prossimo 31 dicembre
Ventuno milioni per le famiglie siciliane per gli affitti del 2022
La strada provinciale Valderice - Erice, parte del tracciato di gara, fino al bivio di Martogna, sarà chiusa al traffico dalle 7:30 alle 15:30
Gli eventi prenderanno il via il 10 luglio e si concluderanno il 28 agosto, tutti con inizio alle ore 21:30
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo